Azioni Acrobat per proteggere PDF e altro

Problema:
sto mandando in giro veramente un sacco di bozze dei miei file in formato PDF e non voglio che chiunque possa prendere questi file e usarli senza il mio permesso.

Soluzione:
proteggo i PDF con una password, lasciando il permesso di stampare e anche di commentare e firmare.
Quindi mi creo la mia bella azione dentro Acrobat Pro che in un clic mi salva il pdf protetto con un nuovo nome di file, e mi permette di farlo in batch con un sacco di pdf.

So che ci sono soluzioni online e offline per togliere la password ai PDF, ma mi aspetto che i miei interlocutori non siano così tech savvy, ovvero non sappiano che si può fare.

Fila tutto liscio con i primi invii dei miei pdf protetti, fin quando non arriva il cliente che usa Acrobat anche per firmare i PDF con la sua firma digitale.

“Tutto bene” penso io, perché mi ricordo di aver impostato correttamente i permessi per commentare e firmare.
E invece no!
Perché un PDF protetto non si può firmare se prima qualcuno non c’ha già messo dentro un campo firma vuoto!!

Continua a leggere

Amore Odio

Ho iniziato a vedere un film pensando fosse un film di fantascienza: Another Earth.

Trama “esca” in breve: compare una seconda Terra che orbita assieme alla prima.

In realtà il film ha una traccia più importante che parla del momento in cui un personaggio scopre di amare la stessa persona che odia con tutto il suo cuore.

Mi ha fatto tornare alla mente un altro film che vidi tempo fa: La Donna Che Canta.

Ci inciampai una sera tardi, facendo zapping: mi fermai a guardare cosa succedeva a questa ragazza dopo che i fratelli le avevano appena assassinato il fidanzato davanti agli occhi perché era della religione sbagliata.

Alla fine anche questo film ha lo stesso tema, solo che si dirama attraverso più di una sola coppia di personaggi. Un film incredibilmente toccante.

Continua a leggere

Impostare scorciatoie da tastiera in OsX

Avevo la necessità di impostare una scorciatoia da tastiera – o keyboard shortcut – il Illustrator, su Macintosh osX, per richiamare uno script esterno.

In generale, questo sistema può funzionare per diversi programmi (non solo per Illustrator) e vi permette di creare il vostro set personalizzato di scorciatoie da tastiera per velocizzare le operazioni più frequenti.

Si sa che Illustrator, almeno fino alla versione CC 2015, è ostico per questo genere di automatismi: non permette di assegnare shortcut per il lancio di script esterni, bensì bisogna sempre usare il menù dell’applicazione.

Per fortuna ho notato che gli script vengono ed eseguiti anche se lanciati fuori da Illustrator; infatti se dal Finder clicchiamo su uno script ed indichiamo di aprirlo con Illustrator, questo si esegue correttamente.
Inoltre osX è molto duttile quando si tratta di questo genere di cose: abbiamo Automator e abbiamo i Servizi (o ‘Services‘).

Continua a leggere

App Android che si installano da sole

A me è capitato di trovarmi nel cellulare delle app che io non avevo installato, delle app che si installano da sole, delle app che anche se le cancelli poi te le ritrovi sempre nel cellulare!
Successo anche a voi?

Io ho comprato un cellulare cinese – marca Ken Xin Da – che solo per la cronaca alla fine non ho nemmeno risparmiato tanto, visto che tra corriere e dogana si sono aggiunti 50 euro!

A parte questo, il cellulare in questione è arrivato con un bel malware (o virus che dir si voglia) pre-installato in memoria come applicazione di sistema!
Ci ho messo un po’ a capirlo e a trovare il bandolo della matassa…

Succedeva che mi trovavo applicazioni che si intallavano da sole sul mio Android.
Io le disinstallavo e queste ricomparivano!

Continua a leggere

Cambiare IMEI

Come cambiare IMEI ad uno smartphone per farlo funzionare con H3G? Bisogna metterci l’IMEI di un altro vecchio smartphone che sappiamo essere funzionante ma che non usiamo più.

Digitare sul dialer dello smartphone:

*#*#3646633#*#*

Andare in Connectibity > CDS Information > Radio information > (selezionare la SIM desiderata)

Vi si apre una schermata con in alto una riga di comando e sotto le caratteristiche relative alla SIM; potete annotarvi l’IMEI originale.

Continua a leggere