Contrasto colori

Nelle pagine che Fujitsu dedica all’accessibilità viene offerto uno strumento di controllo automatico del colore: ColorSelector che sembra interessante, in quanto i suoi risultati appaiono in accordo a quello che è il nostro “comune senso del colore”.

Si tratta di un programma da scaricare (disponibile sia per PC che per Mac OS X). Molto leggero e semplice da usare fornisce informazioni riguardo alla bontà dei nostri accostamenti tra colore del testo e colore dello sfondo, in relazione a diverse anomalie nella visione.

Come si vede nell’immagine, viene dato un esempio dell’abbinamento dei colori e un giudizio riguardo alla loro leggibilità in relazione a diversi tipi di visione (tra cui quella normale).

Agendo sulla luminosità attraverso un cursore si possono modificare entrambi i colori sino ad ottenere un contrasto accettabile.
In più, scelto un colore per il testo, lo strumento mostra una palette con i colori possibili (senza corocetta) e quelli sconsigliabili (con crocetta) per il background. Si può anche impostare il background e in questo caso verranno mostrati i colori consigliabili o meno per il testo.

Nella figura che segue, un contrasto di colori che non è ottimale per nessuno, a parte gli affetti da Protanopia (un tipo di daltonismo).

Apparentemente calcola la luminosità (o almeno su quella si può agire direttamente dalla maschera) ma senz’altro devono esserci altre formule per calcolare se i colori sono adatti o meno ai diversi tipi di visione. Oltre a quella normale sono prese in considerazione la cataratta e tre tipi di daltonismo.

fonte: contrastocolori.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.