Gli infissi

Importantissimi anche gli infissi che normalmente portano a una dispersione del calore tra il 20 e il 25%.
Devono essere scelti al meglio al momento della costruzione ex novo, ma possono essere ripensati in fase di ristrutturazione.

“I migliori – spiega Pietro Andreotti, presidente dell’ICIE (Istituto cooperativo per l’innovazione) – sono quelli con vetri doppi. O meglio ancora, nelle zone più fredde, a triplo vetro, cioé a doppia camera”.
Una novità in questo campo – praticata anche in un “villaggio ecologico” che sorgerà a Preganziol, con il contributo dell’Unione Europea – sono vetrate che hanno le stesse caratteristiche isolanti delle murature e che nello stesso tempo sfruttano il calore del sole.

Bisogna poi prestare molta attenzione ai cassonetti delle tapparelle, che provocano dei “ponti termici”, cioé delle zone in cui si realizza una fuga di calore. è dunque opportuno realizzare i cassonetti esternamente alla parete, oppure isolarli molto bene.

Caldaie, pannelli, isolamenti termici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.