A cosa ha portato l’indulto?

Lo so, la questione è ritrita! Dell’indulto e della sua utilità (per i delinquenti) ne hanno parlato tutti. Anch’io sono d’accordissimo sul fatto che non si può risolvere il problema delle carceri sovraffollate (ma è un problema?) semplicemente lasciando andar fuori i carcerati, e che Mastella ha fatto veramente un gran casino con quella mossa sbagliata.

Non voglio aggiungere altro a quello che già e stato detto e si continua a dire; ma, siccome le immagini arrivano prima delle parole alla testa – e forse anche al cuore? – delle persone sensibili e meno sensibili, mi permetto solo di segnalare un articolo vecchio di un mese che presenta la situazione che è seguita all’indulto con un piccolo ma significativo grafico:

Il grafico rappresenta due semplici dati:
– la linea nera indica la popolazione carceraria, ovvero la quantità di persone detenute nellep rigioni italiane;
– la linea rossa mostra la frequenza di rapine in banca.
C’è solamente notare come all’atto dell’indulto – alla diminuzione dei detenuti in carcere – si sia impennato il numero delle rapine in banca.

Un pensiero su “A cosa ha portato l’indulto?”

  1. e meno male che il grafico si ferma a settembre 2006, quale sarebbe l’andamento del grafico settembre 2006 – settembre 2007? Possiamo azzardare una previsione? saro’ pessimista, sarà perchè abito a Napoli, penso che la linea rossa sia in piena impennata, su una ruota e senza casco. Per la nera chiediamo al ceppalonico Mastella…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.