I migliori plugin per WordPress …secondo me

I migliori plugin per WordPress ...secondo me , wordpress  , 90413391vd9

Dopo la lista stilata da QuickOnlineTips sui 50 migliori plugin per WordPress, mi permetto anch’io di proporne una (continua “dopo il salto”…)

I migliori plugin per WordPress ...secondo me , wordpress  ,
Creare e gestire un blog può essere un’esperienza estremamente divertente e gratificante ma anche remunerativa, specialmente nel mondo del lavoro attuale…
  1. ©Feed
    inserisce, tra le altre cose, un watermark alfanumerico nei feed in uscita, permettendone il riconoscimento in caso di copiatura automatica
  2. AdMan
    semplifica la gestione di inserzioni pubblicitarie nel blog e nei post, ma può essere usato anche per gestire altro tipo di codice html
    Eeasy Adsense
    dopo che ho aggiornato WP alla versione 2.9, AdMan ha iniziato a funzionare male, nel senso che mi trovavo di default attivata l’opzione per disabilitarlo ogni volta che creavo un nuovo articolo; Easy Adsense è più complicato ma ha molte più opzioni; NB: per disattivare Easy Adsense in un singolo articolo basta inserire un nuovo campo personalizzato di nome ‘adsense‘ con valore ‘no‘.
  3. WordPress Admin Bar
    sostituisce il menu di amministrazione con un menù a comparsa, permettendo di risparmiare un sacco di click!
  4. Automatic upgrade
    come dice il suo nome, permette l’aggiornamento di WordPress in maniera automatica, risparmiandoci un sacco di fatica
  5. Akismet + Hiddy
    usati assieme sono il non plus ultra contro lo spam
  6. All in one SEO pack
    il nome dice tutto: ottimizza i vari meta tags per i motori di ricerca
  7. Include me in that html
    permette di inserire virtualmente qualsiasi cosa in un post di WordPress , dando la possibilità di includere nell’articolo una pagina html esterna
  8. FCKeditor
    il miglior editor visuale avanzato per la pubblicazione degli articoli che io abbia provato (più facile da installare rispetto alla versione completa di Tiny MCE)
  9. Get recent comments
    mostra gli ultimi commenti scritti nel blog
  10. Image Manager
    il modo migliore per caricare e MODIFICARE immagini
  11. Kimili flash embedd
    permette di inserire file SWF negli articoli
  12. LMB^BOX comment quicktags
    Comment Form Quicktags
    permette il veloce inserimento di alcuni tag html nei commenti
  13. Most read in XX days
    mostra gli articoli più letti in XX giorni
  14. No self pings
    evita l’auto-ping dei propri articoli citati in altri propri articoli
  15. OKNOtizie
    utilissimo per farsi votare gli articoli; ancora meglio degli altri plugin del genere (tipo Post-Rating, per intenderci) perché collegato ad un sito social
  16. Plain text paste
    prima dell’arrivo dell’editor di WP2.3.1, questo era un must per incollare testi da Word senza portarsi per forza dietro tutti gli stili/font/ecc.
  17. Random header
    fa girare in modo casuale l’header di Kubrick tra quelli scelti dall’amministratore; per dare un po’ di movimento al tema!
  18. Random posts
    il nome dice tutto anche qui: fa riemergere i vecchi post dimenticati, mostrandone a caso
  19. Advanced random post
    rispetto al precedente, mantiene la formattazione degli articoli
  20. Similar Posts
    Yet Another Related Posts Plugin

    Related posts

    anche questo aiuta la navigazione a tema, indicando automaticamente una serie di articoli simili a quello visualizzato; inoltre incorpora il plugin per mostrare i related posts (articolo simili) anche nei feed RSS!
  21. Sociable
    aiuta i tuoi articoli a diffondersi tra i siti di social bookmarking
  22. Search everything
    estende la ricerca standard di WordPress non solo agli articoli, ma alle pagine, ai commenti, ai tags, …
  23. WP-ShortStat
    un plugin senza troppe pretese per avere delle statistiche sugli accessi al nostro sito sempre a portata di bacheca
  24. Subscribe to comments
    permette ai navigatori di ricevere aggiornamenti sui post che hanno commentato
  25. Theme test-drive
    ti permette di vedere il tuo blog con un altro tema (praticamente, di testarlo) pur non attivandolo veramente: solo tu lo vedrai
  26. Embedded Video with Link
    Viper’s video quicktags
    aggiunge dei bottoni nell’editor degli articoli, per inserire velocemente video dai vari siti di video sharing
  27. WordPress from/where
    elenca le parole chiave tramite cui gli utenti approdano alle tue pagine (ma ATTENZIONE: vi può gonfiare il database in maniera impressionante!)
  28. Page navi
    migliora la navigazione tra le pagine
Altri sono arrivati qui cercando:
articoli più letti su wordpress org, fratelo com/wp-content/plugins/mailpress, plugin mostra nascondi wordpress, plugin worpress cambiare icona utente.

110 pensieri su “I migliori plugin per WordPress …secondo me”

  1. Per qualche motivo volete modificare la dashboard (bacheca) di WordPress, nasconderne le news, aggiungervi degli elementi (testo, immagini, …), oppure eliminarla del tutto?
    Dashboard Editor serve proprio allo scopo!

    Questo ed altri 49 plugin per l’area di amministrazione in un bell’elenco fornito da Mashable

  2. 404 error log è indispensabile per chi amministra il sito, perchè ci da notizia di ogni pagina non trovata a cui un utente tenta di accedere, ma forse Smart 404 è meglio perchè permette di personalizzare la pagine di ‘errore 404′ suggerendo altre pagine da leggere al posto della pagina mancante.

  3. Secure Form Mailer è il più semplice sistema che io abbia visto per integrare un modulo di contatti avanzato in WordPress; permette anche di inserire un campo per caricare un file e spedirlo assieme al messaggio, indicando i tipi di file permessi e la loro dimensione massima!
    Lo preferisco a cformsII proprio perché è semplice e comunque altamente configurabile.
    Poi ultimamente ho anche sentito parlar bene di Contact Form 7, ma non l’ho mai usato, anche se mi sono promesso di testarlo

  4. WP-Polls è uno malleabile plugin per creare, pubblicare e gestire sondaggi su WordPress.
    Di default la gestione è affidata solo agli amministratori MA è possibile modificare WP-Polls in modo tale che funzioni anche per utenti non amministratori modificando un singolo parametro del plugin:
    1) cercare la riga…
    $role = get_role("administrator");
    …nel file wp-polls.php.
    2) cambiare “administrator” in “editor” o “author”
    3) disattivare e riattivare il plugin.
    (fonte)

    Per creare dei sondaggi nel proprio blog, Democracy AJAX Poll sembra uno buona scelta, fra le tante disponibili.

  5. Se siete di quelli che amministrano il blog di amici e conoscenti, e non volete lasciarli troppa libertà di caricare immagini da 3 mega e passa (Padre perdonali, perchè non sanno cio’ che fanno!) ci sono due plugin che permettono di ridimensionare le immagini in fase di upload: Resize at Upload è il più semplice e fa solo questo, mentre Flexible Upload, oltre a dare sempre la possibilità di modificare le impostazioni in extremis, permette di inserire watermark, personalizzare la dimensione della miniatura, e il caricamento multiplo!
    Se cercate semplicemente un plugin che vi metta un watermark alle immagini, allor ausate Marekki’s watermark

    1. Ancora meglio è AVH Extended Categories che permette di creare widget multipli personalizzati: scegli le categorie mostrate, il tipo di ordinamento, mostri il link al feed rss della categoria, il numero di articoli di ognuna, …e molto altro! CONSIGLIATO!

  6. non so se posso chiedere qui..ma vorrei sapere se esiste un plugin per wordpress che ti insersci un modulo html tra gli elenchi
    se esiste qualcuno sarebbe cosi gentile da segnalarlo

  7. si certo doz
    io vorrei inserite delle immagini tra gli elenchi..come antipixel e altre cosucce..in moto che io possa inserire allinterno di questo gadget anche un codice intero html non so se rendo meglio l’idea ;)

  8. Weasel’s Login Redirect permette di reindirizzare gli utenti che effettuano il login verso un URL di nostra scelta, anziché la solita dashboard/bacheca.
    Inoltre da anche la possibilità di modificare le scritte Login, Logout, Register e Site Admin; purtroppo non è più aggiornato e potrebbe non funzionare.
    Però c’è anche Theme My Login plugin che permette di usare un tema personalizzato sul login/logout e di reindirizzare l’utente.

  9. Download Manager di Giulio Ganci permette di tenere sotto controllo i file che mettiamo a disposizione per il download nel nostro blog:
    – Hai la possibilità di inserire un qualsiasi numero di download.
    – I file possono sia risiedere sul tuo dominio o su un altro sito.
    – Puoi caricare un file e subito dopo ti viene restituito un link a questo.
    – Puoi controllare quante volte e’ stato scaricato un singolo file.
    – Tieni sotto controllo lo stato dei download (link funzionanti o link non funzionanti).
    – Opzionalmente puoi attribuire una password ai download per poterli scaricare
    – Una volta inserito un download cliccando sul “code” ti viene generato il codice html da mettere nel post

  10. StatPress probabilmente è un plugin ancora meglio di ShortStat, perchè fornisce statistiche con maggiori dettagli, in maniera più completa ed ordinata. Anche questo è facile da installare.

  11. FeedFooter è un plugin che permette di inserire negli articoli del contenuto che sarà visibile solamente tramite i feed RSS; ad esempio pubblicità visibile da tutti gli affezionati lettori!

  12. Subscribe2 è un plugin per inviare notifiche via email dei post e realizzare semplici newsletter. Tra le caratteristiche più interessanti: possibilità di inviare email di notifica in semplice testo e in HTML, installazione semplice e completa configurazione via web, importazione di iscritti da altri sistemi, prevista l’integrazione con wp-cron, per realizzare semplici digest giornalieri, sistema per l’invio di email (indipendentemente da quelle di notifica dei post) a tutti gli iscritti.

  13. Register Plus è un plugin che si rivolge a coloro che gestiscono blog a cui gli utenti possono registrarsi, vuoi per lasciare i commenti, vuoi per entrare a far parte della community, o semplicemente per pubblicare i propri articoli.
    Register Plus permette di configurare ogni dettaglio della pagina di registrazione, ma non solo: aggiunge caratteristiche altamente professionali come: Logo personalizzato, password personale, codici di invito, disclaimer, anti-spam, profilo personale, campi personalizzati, messaggio di benvenuto personalizzato.

    1. Registration Form Widget aggiunge un widget per inserire la form di registrazione di WordPress direttamente nella sidebar. Niente di più, niente di meno.
      Con questo Widget potete evitare qualche click all’utente e offrirgli sin dalla home la possibilità di registrarsi.
      Il widget è fatto in modo tale da modificare il proprio contenuto in base ad altri eventuali plugin presenti, per esempio se avete aggiunto altri campi con Register Plus, li vedrete disponibili anche nel widget.

  14. Add Meta Tags aggiunge automaticamente i tag keywords e description alle pagine del blog, basta solo attivare il plugin!
    Head Space 2 fa lo stesso, ma in maniera molto più completa ed esaltante, fornendo un sacco di opzioni in più, molte delle quali spesso inutili ma bellissime. Rispetto al precedente ha la pecca di non creare automaticamente il contenuto per il Tag Description! :(

  15. qTranslate sembra essere il plugin definitivo per creare versioni multilingua di un blog WordPress, e ve lo dice uno che ha provato (proficuamente) sia Polyglot che jLanguage.
    E’ molto user-friendly, di installazione rapida e di facile uso.
    Non serve scrivere a mano i tag linguistici in cui inserire le versioni tradotte dell’articolo perché ci sono dei comodi pulsanti che – nell’editor – ti mostrano solo la lingua che vuoi.

    ZDmultiLang è l’ultimo plugin in ordine di tempo con cui ho provato a lavorare per la gestione di blog multilingua, e devo dire che mi sono trovato relativamente bene nell’usarlo.
    Devo dire che però ci sono anche altri come jLanguage2 e Language Switcher che non ho avuto occasione di provare.

    Altre soluzioni: per esempio, il sito http://www.sancarlo.org gestisce le traduzioni con un’installazione differente per ogni lingua; in questo modo risolvono anche il discorso della traduzione dell’area di amministrazione!

    1. Anche WordPress Translate plugin è un plugin che consente di creare blog multilingua; la sua particolarità e che consente anche di tradurre non solo i testi visibili direttamente sullo schermo, ma un sacco di attributi degli elemtni html.
      Ha inoltre delle funzioni da usare direttamente nel tema per tradurre elementi relativi a: immagini, testo e link (class, target, alt, title, …)
      DA PROVARE!
      http://wordpress.org/extend/plugins/translate/

  16. Tempo fa ho avuto la necessità di creare un news-ticker con scrolling automatico verticale che mostrasse gli ultimi articoli di una categoria.
    Esiste il plugin anche per questo: Accessible News Ticker (ANT)
    Funziona tramite javascript non intrusivo e supporta anche feed RSS esterni. Magnifico!

  17. Se volete rendere il vostro blog più accessibile agli ipovedenti (chi ci vede poco) potete usare un plug in che legge il testo dei vostri articoli in italiano: vozMe.
    Tra le altre lingue disponibili c’è anche inglese, spagnolo, catalano, portoghese e… hindi!

  18. Se Google ha penalizzato il vostro sito perché ritiene che stiate partecipando a qualche schema di link “illegale”, tipo pubblicare link a pagamento perché avete un PR alto, e magari volete sistemare le cose a puntino, mostrando a BigG che non lo state più facendo, il plug-in Blogroll Nofollow può tornarvi utile inserendo il rel=’nofollow’ nei link del vostro blogroll.

  19. Stavo cercando un sistema per mostrare dei titoli più accattivanti in testa agli articoli di WordPress, quando mi sono ricordato che nelle comuni pagine html si può fare usando la tecnica SIFR (Scalable Inman Flash Replacement) la quale consiste nel mettere un file SWF al posto del titolo dell’articolo, ma recuperandone il testo!
    Allora ho provato a fare una ricerca e ho trovato questo: Flash Title WP Plugin.
    Si tratta di un plugin che implementa il SIFR nei TITLE di WP.

    CG-FlashyTitles dovrebbe fare esattamente la stessa cosa.
    L’unica pecca di questo qui sembra essere che per funzionare bene bisogna copiare la cartella “sifr” dalla cartella del plugin alla directory principale dei plugin, così che ci si trova ad avere due copie di questa cartella e, soprattutto, tutti i font aggiuntivi posti in entrambe (fonte: http://likemind.co.uk/sifr-and-wordpress-a-pretty-easy-combination/ )

    1. Ecco un altro plugin per usare qualsiasi font TTF nei titoli di WordPress: AnyFont.
      Questo funziona tramite PHP5 ed il modulo Imagick installato, per cui se il server del vostro provider non lo comprende lasciate perdere.

  20. L’altro giorno pensavo che sarebbe bello se gli utenti che commentano il blog potessero inserire un’immagine a contorno del commento; a dire il vero servirebbe di più a me, quando aggiungo dei commenti complementari all’articolo vero e proprio!
    Ho trovato che un singolo programmatore ha fatto due plugin che svolgono questa funzione…
    La versione gratuita mette a disposizione un modo per inserire l’URL di un’immagine che è già online: Comment Image Embedder.
    La versione a pagamento (ben 97 USD) invece fornisce addirittura un campo per l’upload di una o più immagini, che poi verranno pubblicate nel commento tramite miniatura, e linkate alla versione in alta risoluzione (ridimensionata automaticamente se troppo grande): Comment Image Upload
    Entrambi si trovano qui.

  21. List Category Posts è un plugin che consente di elencare tutti gli articoli di una determinata categoria all’interno di una pagina/articolo, usando il codice [catlist] con il nome o l’ID di una categoria, ed il numero di articoli da mostrare.
    Si può usare più volte, con diversi parametri, nello stesso articolo.
    Esempio: [catlist argument1=value1 argument2=value2].

  22. Sashin è un plugin per WordPress che mostra le immagini presenti negli album di Picasa creando delle gallery visualizzabili tramite l’effetto HighSlide (cioè: dei bellissimi effetti javascript), anche se esiste già il plugin HighSlide per WordPress.

  23. Copio da gidibao’s cafe:
    Link Indication é un plugin che permette all’amministratore del sito di associare una icona generica ai collegamenti ipertestuali (link) presenti nel proprio sito. Nel particolare, sarà quindi possibile correlare una icona specifica a dei link di propria scelta quali ad esempio: WikipediA, flickr, WordPress, etc. Link Indication aggiungerà di fatto gli attributi necessari alla classe CSS dei link esterni/interni facendo così da associare una immagine anche per le estensioni dei file (ad esempio: pdf, zip, ecc.).

  24. Per riprodurre file MP3 nel nostro blog WordPress, niente di meglio che un plugin!
    Dew Player consente facilmente di inserire un singolo brano o una playlist tramite un semplice “short-code”; al lettore verrà mostrato un bel MP3 Player colorato.

  25. Author Advertising Plugin consente di attuare il Revenue Sharing tramite AdSense. E’ il plugin che si occupa di visualizzare gli Adsense con il codice di ogni autore. Sulla rete si trovano anche altri plugin che permettono di attuare il Revenue Sharing, ma solo Author Advertising da la possibilità di creare un sistema MERITOCRATICO puro, dove i banner di ogni utente sono presenti solo all’interno dei propri post.

  26. CA-Grow è un plugin piuttosto vecchiotto, craeto nel 2005 quando WP era alla versione 1.5.
    Non l’ho personalmente provato, ma se funziona ancora, permette di programmare la pubblicazione del contenuto di u singolo post nel tempo. Cioè, da la possibilità di far aumentare il contenuto pubblicato di un articolo nel giorni.
    Una versione estesa del schedule posting.

  27. EmbedIT è un meraviglioso plugin per WordPress che fa una cosa semplicissima: consente l’inserimento indolore di qualsiasi codice HTML (tutti i tag compresi) all’interno di un articolo, senza nemmeno usare la visualizzazione del codice! punto

  28. Se volete dare la possibilità ai vostri lettori di contribuire al vostro blog in maniera più allargata – non solo con i commenti – il plugin TDO Mini Forms permette di creare una pagina con un modulo in cui un utente qualunque può presentarsi è scrivere il proprio articolo.
    Ovviamente l’articolo non sarà subito pubblicato, ma salvato come bozza in attesa di pubblicazione da parte di un moderatore.
    Utile anche all’editore che vuole buttare giù una bozza senza per forza entrare nell’area di amministrazione!

  29. Per creare degli articoli riservati, accessibili e leggibili solamente dagli utenti registrati e loggati, il plugin ideale è Social Access Control, basato sull’ottimo Social Category Access che fa parte della famiglia di plugin Social Privacy.
    Si possono assegnare dei valori di “riservatezza” e visibilità ad ogni categoria separatamente, per utenti anonimi o registrati.

  30. Ciao, ottimo blog, complimenti, sto installando wordpress nel mio hosting e sto provando diversi temi, quello che vorrei realizzare è visualizzare piccola icona associata ad ogni categoria, da visualizzare a fianco al titolo del post.
    Non ho ancora trovato nulla… neanche “gallery plugin” come tu hai segnalato va bene, perche riguarda immagini da associare agli articoli e non alle categorie. Sai dirmi qualcosa al riguardo? Grazie, ciao.

  31. WpAntiVirus è un plugin gratuito per WordPress che permette di monitorare il codice all’interno del nostro template e segnalare una possibile minaccia.
    Il plugin vi permette di rimanere aggiornati sulle possibili iniezione di codice maligno nel vostro template
    Installazione
    Andiamo a scaricare il plugin, estraiamo il contenuto, carichiamolo nella nostra cartella plugins/ e dal pannello di amministrazione abilitiamolo.
    A questo punto nella pagina dedicata al plugin selezioniamo la casella per abilitare la scansione giornaliera e salviamo le modifiche
    A questo punto verrà generata una prima scansione in tempo reale sul nostro template, prendendo in esame i file che compongo l’intera struttura.
    In questo caso possiamo vedere come i file colorai di verde non abbiano codice maligno all’interno.

    fonte: http://www.juliusdesign.net/plugin-wordpress-antivirus-per-piattaforma-wordpress/

  32. Enhanced Recent Posts fornisce un widget “articoli recenti” con più caratteristiche di quello standard: può mostrare più articoli, includere o escludere categorie, cambiare l”ordine di pubblicazione degli articoli mostrati.

    Category Posts Widget invece permette di mostrare gli ultimi articoli di una determinata categoria specificando quanti articoli mostrare.

    1. Se avete bisogno di personalizzare completamente l’ordine in cui gli articoli appaiono – per esempio se usate WordPress come un CMS – allora postMash (filtered) – custom post order è il plugin che vi serve; consente di ordinare i post tramite l’interfaccia Ajax usando il drag’n’drop.
      http://wordpress.org/extend/plugins/postmash-filtered/

      Se invece volete pubblicare i commenti in ordine inverso, cioè mostrando prima il più recente e per ultimo il più vecchio, come avviene in qualsiasi guestbook, il plugin che fa per voi è Simple Reverse Comments; basta installarlo ed il lavoro è fatto, senza dover modificare il tema o altro.
      http://wordpress.org/extend/plugins/simple-reverse-comments/

    1. Nell’ultima versione di WP – 2.9 – è stata introdotta la possibilità di attivare l’ottimizzazione automatica del database, semplicemente inserendo una riga di codice nel file di configurazione:
      define('WP_ALLOW_REPAIR', true);

    2. WordPress Database Table Optimizer mi ha creato problemi col supporto di DreamHost, quindi non escludo che il plugin possa farlo anche con latri provider:

      I’m writing you about your database. The database was causing some severe load on the mysql server, due to your software or some other source repeatedly running “optimize table” on all tables of this database.
      Optimize table should only need to be ran a few times a year at most, and repeatedly running it locks your tables and forces the mysql server to reprocess your tables and use lots of resources. It was causing enough load and customer complaints this morning, that I had to disable this database until the problem is fixed. Please remove from all wordpress sites the plugin that is doing this.

  33. WPlite è un plugin che permette di nascondere parti dell’area di amministrazione di WordPress; da usare assieme a Clean WP Dashboard, un altro utile plugin che permette di nascondere – a scelta – gli elementi che compongono la bacheca!

    Utilissimi nel caso in cui il blog sia gestito – amministratore a parte – da persone poco esperte, che potrebbe creare casini facendo cose tipo “cosa succede se clicco qui?“.

  34. Calendar è un plugin che serve a pubblicare un calendario dove inserire eventi (futuri o passati), conla possibilità di dar loro una descrizione e facoltativamente un link.
    E’ molto flessibile, si trova tradotto in molte lingue (anche italiano) ed è pure facile da installare e da usare.

  35. Per cambiare il mittente di default nelle email che partono da WordPress, se per caso l’abbiamo installato ad un cliente e questo non riesce a capire che deve rispondere a quelle email, e quindi dobbiamo mettergli un mittente a lui comprensibile, esiste un plugin di 2kb che permette di fare questo.
    E’ così basilare e primitivo che per configurarlo non ha un’interfaccia, ma bisogna andare a modificare il plugin stesso!
    …ma funziona bene! ;)
    http://www.samburdge.co.uk/wordpress/wordpress-change-default-email-address-plugin

  36. Caro Doz,

    sono un rozzo neofita di wordpress e sto cercando di migliorare visivamente il mio blog.
    Vorrei chiederti se conosci un sistema per caricare i filmati flash da me creati – e salvati .swf – in un widget nella side bar. Si tratta di filmati della dimensione 140px x 140px.
    Avrei bisogno di qualcosa di semplice che mi permetta di rendere visibili i miei ancor più semplici filmati senza dover ricorrere a modifiche dei vari codici (che non conosco per nulla).
    Mi basterebbe poter caricare un singolo filmato che gira in loop in un widget.

    Ti ringrazio per ogni attenzione.

    Marco

    1. Caro Marco,
      non hai bisogno di nulla di nuovo: basta che inserisci il codice per il tuo Swf in un semplice widget di testo! Ad esempio…

      A meno che tu non stia su WordPress.com, nel qual caso invece non ti è permesso di inserire codice “embed” nei loro widget.

    1. Ciao Arvey,
      il plugin che sto usando ora è quello fornito da LinkWithin e si basa su un sito esterno che prende i tuoi feed rss e da li fa tutto il lavoro (infatti i link che crea non rimandano direttamente al medesimo blog, ma passano attraverso il sito di linkwithin).
      Comunque prima usavo Similar Post, di cui parlo nel corpo principale dell’articolo: ti mostra i “relatd posts” anche nei feed! CIAO!!

    2. Anche il plugin per WordPress WP-Thumbie – nonostante lo strano nome – è un altro “related post plugin”, uno di quei plugin che servono a mostrare altri post relativi a quello che si sta visualizzando.
      E’ molto bello perché crea una lista con miniature ed estratto in fondo al post ed è estremamente configurabile.
      http://wordpress.org/extend/plugins/wp-thumbie/

  37. Premesso che basterebbe essere bene organizzati e cavarsela con Excel, se esistono strumenti che semplificano la gestione della fatturazione, ben vengano.
    Se poi questi strumenti si legano alla nostra piattaforma blog preferita.. allora anche meglio.
    Tutto questo per dire che esiste un plugin (ancora gratuito) che trasforma il backend di WordPress in un sistema di gestione delle fatture: WP-Invoice – Web Invoice and Billing
    Il sistema permette di
    * creare e inviare le fatture
    * salvare le informazioni del cliente
    * precompilare le fatture con le informazioni del cliente
    * inviare notifiche ai clienti con un link sicuro alla copia web della fattura
    * personalizzare la grafica delle fatture
    * i clienti possono scegliere se pagare con carta di credito o PayPal
    * archiviare le vecchie fatture
    * settare una modalità di invio ricorrente
    Non è perfetto (ha bisogno di qualche modifica per essere utilizzabile in Italia) ma è facilmente traducibile e modificabile.
    http://wordpress.org/extend/plugins/wp-invoice/

    fonte: http://tinyurl.com/2f8hxjs

  38. Plugin Test Drive è il fratello minore di Theme Test Drive.
    Plugin Test Drive consente di testare il funzionamento di un plugin senza attivarlo realmente per tutti i visitatori del blog; infatti il suo funzionamento permette di farne vedere gli effetti solamente a noi.
    Possiamo così provare l’efficacia di un plugin senza modificare realmente il nostro blog, così che se il plugin che abbiamo provato non ci piace, possiamo poi disattivarlo senza problemi.
    http://wordpress.org/extend/plugins/plugin-test-drive

  39. Innanzitutto grazie per le preziose informazioni che metti a disposizione. Chiedo a tutti voi di potermi aiutare a risolvere un problema: il mio sito basato su wordpress è affiancato da un altro sito sempre basato su wordpress: mi spiego meglio il primo sito è una vetrina di quelle che sono le informazioni principali (come fosse una prima pagina cartacea) il secondo sito è dedicato interamente ad un settore: notizie di un comune ben preciso.

    Il sito che gestisco è giornalistico. Cosa vorrei fare? Immaginiamo che nella pagine principale ci sia un articolo che parla del comune per il quale io ho un sito intero.
    Vorrei che il lettore, cliccando sul titolo dell’articolo posizionato “nella prima pagina” vada direttamente nel secondo sito a leggere il tutto.

    Esempio: repubblica.it pubblica una notizia di sport. Io clicco sul titolo, ma l’articolo lo leggerò nel sito repubblica.sport. Esiste un plugin che mi permette di mettere il link sotto il titolo?
    Oppure esiste un plugin che mi permette di mettere il link sotto la categoria scelta? e quindi farò un ragionamento in base alle categorie?

    Oppure devo rivolgermi a qualcuno che sappia modificare il php delle pagine? spero di essere stato sufficientemente chiaro. Vi ringrazio già da ora. Ciao a tutti/e,
    Marco

    1. Ciao Marco,
      io ti potrei suggerire il plugin Page Links To che ti consente di collegare un post o una pagina ad un Url diverso. In questa maniera tu puoi far si che cliccando sul titolo di un articolo presente nella home page – e di cui magari si vede normalmente l’estratto (excerpt) – l’utente sia reindirizzato verso una pagina che non c’entra col sito che sta visitando. Nel tuo caso quindi l’utene che nella home page del primo sito legge il titolo (con o senza anteprima) di un articolo, nel momento in cui clicca viene mandato verso il tuo secondo sito.

  40. Un plugin ottimo per gestire i ruoli degli utenti, crearne di nuovi, cambiarli, ecc. è sicuramente User Role Editor.
    L’ho preferito a Capability Manager per 2 motivi:
    – il primo è che con Capability Manager quando ho dato la possibilità di cancellare gli utenti ad un amministratore, questo poteva eliminare anche l’amministratore (che ha un livello maggiore); usando User Role Editor questo non succede.
    – il secondo motivo è che sembra che Capability Manager sia abbandonato, mentre l’autore di User Role Editor risponde spesso sul forum.

    Members sembra essere un plugin ancora più potente, ma purtroppo non avuto occasione di provarlo!

  41. Come si fa a mostrare solo gli articoli di determinate categorie nella home page di wordpress?
    Ce’è un plugin che consente di filtrare i post mostrati nella home in base alla categoria di appartenenza, ed è Frontpage category filter.
    Purtroppo, quando ho provato questo plugin, dopo averlo installato sparivano tutte le gallerie di WP, e non sono nemmeno l’unico a cui è successo!
    Per fortuna esiste sempre il codex, che spiega come escludere categorie dalla home page.

  42. Volete dare una scadenza ai vostri articoli? Avete la necessità che i vostri post vengano nascosti o cancellati dopo un determinato tempo? Post Expirator è il plugin che fa per voi! http://wordpress.org/extend/plugins/post-expirator/
    Il plugin aggiunge un pannello all’area di scrittura degli articoli dov’è possibile indicarne la ‘data di scadenza‘; nelle preferenze generali si può settare se il post ‘scaduto‘ dev’essere definitivamente cancellato oppure solamente messo nello stato di bozza.
    Il plugin pare funzionare anche con le pagine, non solo con gli articoli.

  43. Ci sono un sacco di plugin che promettono di consentirti di creare un widget che mostri le sotto pagine di una pagina madre: Sub Pages widget, Flexi Pages Widget, WenderHost Subpages Widget, …
    Personalmente l’unico che ho trovato come volevo, facilissimo da configurare – a prova di cliente! – dove basta selezionare solo la pagina madre, che da là possibilità di inserire più un widget è LJ Subpages Widget!
    http://wordpress.org/extend/plugins/lj-subpages-widget/

  44. Tutto è veramente interessante, avrei bisogno di un plugin che mi permetta di inserire un file flash nella testata al posto dell’immagine fissa.
    Complimenti e saluti

  45. A proposito di gestione di temi diversi su un singolo blog…

    jonradio Multiple Themes permette di usare temi differenti da quello predefinito in pagine, articoli, homepage e altro.
    http://wordpress.org/plugins/jonradio-multiple-themes/
    http://jonradio.com/plugins/jonradio-multiple-themes/

    UserAgent Theme Switcher consente di mostrare un tema differente a seconda
    del browser usato dal visitatore. Utilissimo nel caso vogliamo fare una versione “mobile” ottimizzata.
    http://wordpress.org/plugins/user-agent-theme-switcher/

    Stessa storia anche con Device Theme Switcher, con meno opzioni…
    http://wordpress.org/plugins/device-theme-switcher/
    …e anche col plugin Find My Agent User and Switch my Theme…
    http://wordpress.org/plugins/find-my-agent-user-and-switch-my-theme/

    User Theme invece cambia il tema a seconda del visitatore, in base a: indirizzo IP, user ID, categoria o livello dell’utente loggato.
    http://wordpress.org/plugins/user-theme/

  46. Il mio plugin preferito per la cache di WordPress, tanto da aver offerto 50 euro al programmatore quando il plugin era ancora distribuito solamente gratis, è Quick-cache.
    Dalla versione v131121 il plugin è stato diviso in Lite (gratis) e Pro (a pagamento) e, come si legge nel change-log, alcune delle caratteristiche sono state incluse solo nella versione a pagamento.

    The following advanced features from the previous release are no longer available in the lite version: a custom MD5 Version Salt; custom Exclusion Patterns; the Clear Cache button in the admin bar. These, and MANY other brand new features are now available only in the pro version of the plugin.

    Quindi, se volete rimanere con la versione gratis (v111203) andate nel repository di WP e potete ancora scaricarla:
    http://wordpress.org/plugins/quick-cache/download/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.