Kyusho: l’arte marziale di Ken Shiro

No, sto scherzando! …ma non proprio del tutto!!

Il Kyusho è un’arte marziale che si basa sulla stimolazione di determinati punti vitali (i famosi tsubo), disseminati il tutto il corpo umano, che se sollecitati adeguatamente possono portare sia effetti benefici che no. Guardando certi video si ha l’impressione di assistere a degli scherzi, per come le “vittime” cadono inerti sotto le “carezze” dei maestri.

Se volete c’è anche della letteratura a riguardo…

Tsubo
Tsubo, I punti vitali nella pratica delle terapie orientali
Il volume spiega un aspetto fondamentale della medicina orientale, illustrando il sistema dello Tsubo, ossia dei punti vitali su cui si basano gran parte delle terapie orientali. La moderna scienza medica occidentale generalmente riconosce la validità degli Tsubo, sia come indicatori di disturbi interni, sia come i punti sui quali applicare le varie tecniche terapeutiche. (255 pagine)

Continua a leggere…

Su YouTube si trovano molti filmati che mostrano la potenza del maestro Evan Pantazi mentre mette KO gli avversari semplicemente – sembra – toccandoli! Eccone uno…

Altri sono arrivati qui cercando:
kyusho, punti vitali del corpo umano nelle arti marziali, l\arte sublime ed estrema dei punti vitali pdf, punti vitali corpo umano, meridiani corpo umano, punti vitali mortali, tsubo libro pdf, tsubo map, scuole dove insegnano il kyusho in italia, pdf tsubo mappa, arte marziale uousho.

25 pensieri su “Kyusho: l’arte marziale di Ken Shiro”

  1. se volete io posso farvi sapere quale e la scuola piu vicina a voi in italia e estero visto che sono nel direttivo kyusho italia.
    per contattarmi scrivete a:lucau73@gmail.com

  2. Un altro paio di libri sull’argomento…

    Kyusho-Jitsu Sette Punti Vitali del Corpo Umano nelle Arti Marziali
    sette-punti-vitali.gif

    Il corpo umano è strutturato in modo tale che i suoi organi vitali abbiano difese solide di fronte alle aggressioni esterne. Tuttavia esistono aree dell’anatomia umana, punti di confluenza delle reti nervose, circolatorie, sia in tessuti morbidi che ossei, dove la struttura muscolo-scheletrica si apre all’esterno e diventa particolarmente vulnerabile. Queste zone e Punti Vitali, che sono stati descritti dalla tradizione orientale e dalla moderna anatomia e biologia, sono la materia basilare sulla quale lavora il Kyusho-Jitsu, l’Arte dei Punti Vitali. Prima di uno stile marziale, il Kyusho è una materia che è stata oggetto di studio in praticamente tutte le scuole tradizionali di combattimento del passato, generalmente trattato come un’Arte segreta…


    Kyusho-Jitsu – Chiavi Essenziali dei Punti Vitali
    kyusho.gif

    1. Ho trovato un altro libro che parla dei punti vitali:

      L’Arte Sublime ed Estrema dei Punti Vitali
      Punti vitali – Tocco-veleno – Colpi mortali

      La prima parte del libro spiega i motivi per cui è nato il Centro Giapponese delle Tecniche Guerriere Ataviche.

      Nella seconda parte sono riprodotti integralmente e senza modifiche gli archivi segreti ancestrali di 32 ryu tra le più celebri del Giappone, ed anche quelli di Shaolin (Cina), del Sumo e del Buyo (libro di istruzioni militari che risale al XII secolo).

      Nella terza parte si trovano le conclusioni del centro di ricerche, con la posizione dei veri punti vitali: il risultato del lavoro condotto dal comitato di ricerca partendo dagli esperimenti effettuati dai più grandi medici e maestri di arti marziali.

      L’ultima parte, completamente dedicata alle applicazioni pratiche, descrive ed illustra in quale modo usare le nostre 33 armi naturali per toccare, percuotere e colpire tali punti. Insegna il “modo d’impiego” dell’Arte dei punti vitali, e cioè il modo di allenarsi, le tecniche segrete, chiamate higi, ed i principi profondi chiamati okuden, concludendo con la parte “sublime” dell’Arte dei punti vitali.

  3. ciao a tutti noi del kyusho italia abbiamo deciso di fare una maglia con un disegno di kenshiro e gli stemmi del kyusho italia chi vorrebbe che il suo disegno sia stampato dopo una valutazione da noi puo mandare una mail a lucau73@gmail.com

    1. Ne approfitto per farti sapere che se vi servono gadget (spillette, depliant, …) o stampa di magliette, conosco un’azienda. ciao!

  4. ciao e a qualcuno interessa il giorno 22 febbrai a ronchi dei legionari provincia di gorizia ce uno stage con G°MAESTRO EVAN PANTASI E G°MAESTRO MARK KLINE oppure a aprile il giorno lo comunico per tempo ci sara a ferrara il G°MAETRO JIM CORES se siete interessati per vedere ed entrare nel mondo del KYUSHO avvisatemi. ciao a presto

  5. Salve.
    Anch’io pratico Kyusho.

    Per rispondere a Claudio voglio qui dire che per imparare il Kyusho ci sono i corsi appositi tenuti sia dal M° Degano – referente nazionale per l’Italia – a Ronchi dei Legionari che in diversi siti in Italia; per maggior completezza andate su http://www.kyushoitalia.it e cliccate su “TRAINING INSTRUCTORS”, e vedrete l’insegnante più vicino alla vostra zona.
    Tutti i T.I. sono persone serie e professionali, scelte e validate dal M° Degano in persona.
    Quindi, se volete provare a capire cosa è il Kyusho, fatevi sotto!

  6. Eh, cosa vuoi, la mia è una missione dura ma del resto qualcuno la deve pur fare . . .

    E poi vedo che sono in buona compagnia, 😉 . . .

  7. OK! Evan Pantasi è il fondatore del KYUSHO INTERNATIONAL; lui con i suoi soci stanno studiando questo metodo di lotta efficacissimo. Nel forun del kyusho si parla molto dei punti, di come vanno colpiti e la direzione, perché questo comporta molto; ad esempio se un punto lo colpisci dal basso verso l’alto hai un comportamento del tuo ike se invece lo colpisci verso il basso ne hai un altro e cosi via .
    Se è stimolato hai un beneficio, se è percosso un altro, se lo colpisci seguendo i meridiani piu efficace, se appoggi una mano sul corpo dell’aversario puoi avere altre; non specifico nulla di tutto questo perche se qualcuno lo usa senza controllo di un istruttore si troverebbe a fare “danni” senza saperlo e non saprebbe come risolvere il problema.
    Spero che ti aiuti

  8. Concordo con Luca: Evan Pantazi ( con la “Z” ), assieme a Jim CORN, Mark KLINE e Gary ROOKS, è uno dei fondatori del ” KYUSHO INTERNATIONAL “, dove si studia appunto il Kyusho, in tutte le sue accezioni.

    Infatti il Kyusho offre sia il modo di poter dominare l’avversario con poco sforzo ed in poco tempo (“Kyusho” significa “primo secondo”) sia una marea di tecniche e di accorgimenti per far star bene una persona sia come salute che come piacere sessuale, il che non guasta, 😉 …

    Imparare il Kyusho non è facile, e molti denigratori dello stesso dicono che non serve a nulla, ma solo perché pensavano di riuscire a fare meraviglie in un mese; sorry, ma non è così. Il Kyusho deve essere assimilato ed incamerato con calma, sacrificio e sofferenza, come del resto tutto nella vita, ma posso assicurare che, una volta che si capiscono i meccanismi insiti al Kyusho, le soddisfazioni diventano enormi.

    Se ti servono altre info chiedi, noi siamo lieti di poter diffondere la conoscenza di un’arte affascinante e reale come il Kyusho . . .

    1. A proposito di piacere sessuale, ho trovato un libro di Evan Pantazi che parla proprio del’uso del Kyusho nella stimolazione dei punti vitali per il piacere sessuale!
      punti-vitali.jpg

  9. Figurati, DoZ, è un piacere per noi diffondere e far capire cos’è il Kyusho.

    Ora io non so di dove sei ma se vuoi puoi unirti a qualche Gruppo di Studio o, ancor meglio, a qualche Training Instructor basta che consulti le pagine del sito “KYUSHO ITALIA” segnalate qualche post fa e vedi dove vuoi andare, senza impegno ovvio.

    Chissà che un giorno non ci incontriamo a Ronchi dei Legionari (GO) presso il dojo centrale del Kyusho in Italia, dove c’è il M° Degano in persona che insegna, ;-)!

  10. kyusho-poliziesco_28182.jpg
    Kyusho Poliziesco
    Punti vitali e applicazioni per i corpi di sicurezza

    Il corpo umano è costruito in modo tale che i suoi organi vitali trovino difese solide di fronte alle aggressioni esterne.
    Tuttavia esistono aree dell’anatomia umana, punti di confluenza delle reti nervose, circolatorie, sia di tessuti soffici che ossei, dove lo struttura muscolo-scheletrica si apre all’esterno e diventa particolarmente vulnerabile.

    Queste zone e Punti Vitali che sono stati descritti dalla tradizione orientale e dalla moderna anatomia e biologia, sono la materia basilare sulla quale lavora il Kyusho-Jitsu, l’Arte dei Punti Vitali. Questo libro apre una porta su questo dimenticato aspetto delle scienze dell’autodifesa.

    Il suo autore, il Maestro Evan Pantazi, è senza dubbio il nome più importante degli ultimi anni in materia; una persona che ha saputo attrarre l’interesse e l’attenzione della comunità marziale con una metodologia diretta e illuminante, nella quale non descrive nel dettaglio solo i punti e i relativi effetti, ma anche le forme e i modi corretti di accedervi nella loro applicazione marziale.

  11. E’ un altro titolo della libreria del Kyusho International, con i frutti dello studio di Shinan Pantazi, e non finisce qui, ovviamente . . .

  12. Si spera che queste antiche sapienze non arrivino nelle mani sbagliate…
    Ad ogni modo non sono stati i Giapponesi a scoprire i punti vitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.