Il commesso virtuale

commessi virtuali

L’altro giorno stavo navigando in cerca di un prodotto nella miriade di negozi online che vendono ogni cosa, e sono capitato in un sito americano.
Appena sono entrato (virtualmente) nel loro negozio (virtuale) si è aperta una finestra pop-up dove una delle loro commesse si presentava, presentava il negozio e mi chiedeva se poteva aiutarmi e cosa mi serviva.

Lì per lì ho pensato fosse il solito automatismo per attirare il navigatore e spingerlo ad inserire un po’ di dati per una ricerca automatica, INVECE dopo un po’ leggo sulla finestra “Stai ricevendo i miei messaggi?” e “Io mi chiamo Maria“.
Incuriosito ho iniziato l’interazione e ho scoperto – devo ammetterlo: con mio stupore – che dall’altra parte della finestra della chat non c’era solo un sofisticato software ma c’era una persona in carne ed ossa!

Sono sempre stato dell’idea che il sito web (di chiunque, ma soprattutto di un negozio) è una vetrina sempre aperta, un posto dove un utente deve poter entrare e trovare tutte le informazioni che cerca, ma la versione virtuale del commesso “invadente”, che appena varchi la porta a vetri della bottega viene lì e ti chiede “cosa posso fare per lei?” non l’avevo mai vista!

…e in tutta onestà ammetto anche che l’ho trovata un’idea perfetta, grandiosa, bellissima! Efficace!!
Addirittura, dopo aver chiesto le TUTTE le informazioni che mi passavano per la testa, la commessa (che nel frattempo mi aveva pure chiesto email e numero di telefono) mi conclude la chiacchierata con un “Allora? Facciamo l’ordine?”!! SPLENDIDO! Esattamente come ci si potrebbe aspettare da un piazzista di assicurazioni

Una cosa da cui prendere esempio, sul serio.

8 pensieri su “Il commesso virtuale”

  1. Ciao
    e’ sempre un piacere passare dal tuo blog.

    Sinceramente faccio fatica a capire se la faccenda ti ha preso bene o no….
    sta di fatto che io una cosa del genere la faccio da almeno tre anni e la prima volta ho usato un vecchio programma per trasmettere in streaming (tincam )….
    Poi ho usato con ottimi risultati la primissima versione di
    http://www.feedbackchat.com/ e lpho inserita in alcuni siti che si occupano di alloggi….con ottimi risultati.

    Oggi uso indifferentemente Ustream o Plugoo…
    Insomma il punto e’ eliminare la distanza e la realta’ virtuale di un sito tradizionale senza pero’ mettere a disagio l’utente eliminando una navigazione consueta magari….
    Se osservi attentamente il sito del piu’ grande Hosting italiano (Aruba )
    trovi un link che pu’ metterti in contatto live piu’ o meno nel modo che hai descritto nell’articolo.
    Alcune banche usano da tempo il sistema della chat privata ….
    La Polizia di Stato ha da due giorni attivato il suo robottino MSN…solo un primo passo….

    Quella e’ certissimamente una strada possibile tra le tante gia’ per altro tracciate in Internet e di sicuro puo’ dare una mano non indifferente al problema di sapere, e in alcuni casi puo’ essere molto importante, chi sta dall’altra parte effettivamente, o quantomeno a livelo di quanto ci e’ dato sapere nel reale entrando in un negozio.
    NON SONO MICA TUTTI SUPERMERCATI ALLA FINE E’….

    Tutto dipende ovviamente da come si pone chi presta il servizio e da come e’ impostato il sito che offre il servizio.
    Nessuno vieta di proporre un sito “normale” accessioriato da tanta logicita’….
    Sono sicurissimo pero’ che sono tutte cosette che conosci gia’
    quindi non capisco il senso dell’articolo….
    Piuttosto…
    quando diventera’ piu’ consueto (non mancano certo esempi anche in tal senso ) qualcosa del genere anche per i blogger?

  2. Ciao Uruk, e grazie degli apprezzamenti! 🙂
    So che ci sono molti siti (banche, provider, …) che offrono questa caratteristica; quello che mi aveva colpito questa volta era il fatto che la finestra di chat si è attivata appena sono entrato nel sito, con il commesso che ha cominciato subito a parlarmi.
    Di solito è l’utente ad iniziare la conversazione.
    La cosa mi ha colpito positivamente, eccome!!
    Ma cosa intendi dire quando ti chiedi quando una simile consuetudine diventerà tale anche per i blogger?
    io NON conosco casi simili…

  3. Ciao
    in effetti rileggendo meglio (il solito vizio di leggere superficialmente…e forse anche con presunzione ) ho poi capito che ti riferivi a qualcosa di piu’ specifico del semplice live in diretta che accoglie il visitatore.
    Comunque da noi si fa fatica prima di tutto perche’ da noi Internet e’ qualcosa di cui tutti accettano di “parlare” e accettano oramai…ma in ben pochi lo prendono davvero sul serio e ancora meno tra chi potrebbe sfruttarne le possibilita’ in ambito commerciale,ma anche questo sono certo che l’hai sperimentato personalmente….
    Insomma si tratta di affidare ad una persona il compito specifico della rappresentaznza “Live” in Internet e hai voglia….
    Assurdo perche’ la velocita’ con cui un buon contatto “vero” in Internet fa salire il tasso fiducia e’ irragiungibile per qualsiasi altro media anche piu’ del telefono stesso…
    mha…
    Alla fine ci deve passare il principale per cederci mi sa….

    Per i blogger mi riferivo alla “razza” http://www.lockergnome.com/ che tra l’altro fa numeri pazzeschi da sempre
    e usando moltissimo il contatto live nel blog.
    CI ho avuto a che fare tempo fa e mi ha acclto proprio come la commessa…haha…..

    Non so…anche li pero’ e’ un rebus….sembra che l’utenza in genere sia intimorita nel momento in cui gli dici quando entra
    CIAO
    come va ?
    Persino con una chat l’effetto e’ quello di inquietare ancora….
    mha….
    lo stesso Robin Good che ha la fissa della comunicazione live ci ha rinunciato mi pare…
    Eppure non puo’ che andare in quella direzione una buona fetta del futuro di Internet secondo me…
    Di sicuro non cancellera’ il modo di fare web che si usa alla grande oggi,ma un suo spazio lo deve ritagliare per forza…
    proprio questa sera mi e’ arrivata una email di un tipo allucinato o forse anche allucinante che durante una conferenza tra uomini politici ha sparato una serie impresisonante di stupidaggini su Internet partendo dal fatidico
    INTERNET NON HA CAMBIATO NULLA
    inbestialito perche’ ho pubblicato da qualche aprte…il video della faccenda ma con relativo commento senza mezzi termini…
    Non ho potuto che rispondergli il minimo…e cioe’
    con duecento sistemi per comunicare eliminando se necessario SUBITO il “Problema” dell’anonimato (elemento al quale si appellava tra l’altro per demonizzare Internet come al solito…)
    lei mi manda UNA E.MAMIL
    dopo aver osservato un suo video in un ambito in cui poteva intervenire in trenta modi a scelta subito e in prima persona…..
    A MENO CHE come preferisco pensare…l’ambito essendo dedicato a neofiti e annessi non fosse abbastanza di “livello” per lei…e ci sto
    bene
    questo e’ il mio indirizzo per raggiungermi ADESSO via audio cam testuale…scelga lei,ma mi faccia CAPIRE che sa di cosa sto tentando di parlarle, e forse anche d cosa ha tentato di parlare in quella conferenza…
    e gli ho anche infilato il code di Ustream nella email…
    SILENZIO ASSOLUTO come prevedibile.

    Insomma Internet non e’ ancora maturo per fare tabula rasa dei sistemi di comunicazione
    ma ci arrivera’..e ci arrivera’ secondo me proprio con il live, quantomeno a livello di poter scegliere, comunque quasi obbligato quando l’attivita’ o l’obbiettivo della pubblicazione e’ serio e soprattutto commerciale.

    UE!
    Io ho origini di Marostica !
    haha!
    Ciao e buona continuazione
    entrare qui e’ sempre un momento di ottimo relax mai inutile.

  4. Prima di tutto grazie per il commento costruttivo!
    …se mi dici che sei di Marostica, vuol dire che hai visto da dove sono io 😉
    ciao!!

  5. si grazie della visita, in effetti dopo vari esperimenti con altri tools – live video, yahoo video – questo della toxbox mi è sembrato il più valido e penso di ampliare la sua presenza anche ad altri siti che gestisco di natura commerciale e fiscale, oltre al solito plugoo, che fra l’altro i miei visitatori utilizzano con una certa frequenza e che trovano di loro gusto.

  6. Caro Giuseppe, permettimi una domanda: in che modo usi TokBox?
    Voglio dire… Sei sempre lì a disposizione di chiunque, oppure dei tuoi clienti?
    E che “ritorno” hai – o speri di avere – dal suo uso?
    …te lo chiedo perché non hai un “negozio di maglieria” (o simile), nel senso che non vendi un prodotto materiale come il commesso di cui parlavo, e quindi non capisco se lo hai messo lì per mero spirito di altruismo

  7. Premesso che non sono sempre online quindi per quanto riguarda il sottoscritto l’utilizzo concreto del tool toxbox è limitato ad un paio di ore al giorno in media, è chiaro che non vendo alcunchè se non servzii di consulenza o software, in ogni caso ritengo che sia utile per farsi conoscere da chi visita i vari siti internet da me gestiti (all’incirca 200 al giorno più o meno), se poi tra questi 5000-6000 visitatori mensili ci possa scappare anche un nuovo cliente ecco spiegata la presenza del tool tokbox sui siti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.