Le staminali per potenziare l’intelligenza

Un trapianto di cellule staminali nel cervello rende i topini più ‘intelligenti’, migliorando di fatto in soli quattro mesi le loro capacità cognitive altrimenti compromesse dalle terapie cui sono stati sottoposti contro il tumore al cervello.
Lo studio e’ stato condotto da Charles Limoli dell’Università di Irvine e pubblicato sulla rivista dell’Accademia Americana delle Scienze ‘Pnas‘.

Le cellule staminali trapiantate sono migrate spontaneamente verso la regione del cervello deputata a fornire nuovi neuroni e hanno ‘rimesso in sesto’ le funzioni cognitive dei topolini, salvandoli dall’inevitabile declino cognitivo dovuto alla radioterapia cui erano stati precedentemente sottoposti.

I tumori al cervello sono molto difficili da trattare perché la dose di radioterapia efficace può non essere ben tollerata e andare a danneggiare parti del cervello limitrofe al tumore. Il paziente, quindi, può vedere inevitabilmente compromesse le sue capacità cognitive dopo una cura radioterapica e quindi la sua qualità di vita, per cui, spiega Limoli, ogni trattamento che offra una potenziale soluzione e’ degno di essere studiato.
Gli scienziati hanno studiato il declino cognitivo di topolini con tumore al cervello sottoposti a radioterapia. Ad alcuni animali hanno somministrato dopo la radioterapia cellule staminali embrionali; gli altri, usati come gruppo di controllo, non hanno ricevuto l’iniezione di cellule.

Il risultato ottenuto è che le staminali trapiantate, migrando spontaneamente nella regione cerebrale che normalmente fornisce nuovi neuroni al cervello, hanno compensato gli inevitabili deficit cognitivi causati dall’invasività della radioterapia; il quadro delle loro funzioni cognitive, grazie al trapianto, è risultato del tutto comparabile a quello dei topolini normali.
Gli animali non trattati, invece, sono andati inesorabilmente incontro a un crollo del 50% delle funzioni cognitive, conseguenza che che vivono i pazienti irradiati.
‘Con la ricerca futura le cellule staminali – conclude Limoli – potrebbero essere usate un giorno per trattare tutta una serie di condizioni dovute alla radioterapia’.

I libri che trattano l’argomento “cellule staminali” (clicca qui)

fonte: http://salute.aduc.it/notizia/staminali+potenziare+intelligenza_113702.php

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.