Il Vaticano promuove la ricerca sulle staminali adulte

La Pontificia Accademia per la Vita, la Federazione Internazionale delle Associazioni dei Medici Cattolici, la Fondazione Jerome Lejeune e il Comitato Consultativo di Etica del Principato di Monaco si fanno promotori del secondo Congresso Internazionale sulle cellule staminali adulte dal titolo Adult somatic stem cells: new perspectives, che si terrà a Monaco dal 26 al 28 novembre.

Lo annuncia oggi l’Osservatore Romano che in merito ospita un intervento dell’arcivescovo Rino Fisichella, presidente dell’Accademia per la Vita. ‘Ci auguriamo – spiega il presule – che i risultati di questo importante Convegno possano permettere un ulteriore progresso nella ricerca scientifica sulle cellule staminali, attenta a rispettare l’integrità della vita umana e nello stesso tempo capace di rispondere con efficacia alla pressante necessita’ terapeutica, nel quadro di una medicina rigenerativa divenuta realtà”.

Secondo Fisichella, la nuova tecnica di produzione di cellule ‘iPS’ finalmente ‘ha permesso di realizzare ciò che era impensabile in materia di biologia cellulare: far passare cellule adulte differenziate allo stato di cellule immature, indifferenziate, di tipo embrionale’.
‘Ad oggi circa trecento laboratori sparsi per il mondo – spiega – studiano queste cellule e ciò che merita attenzione e’ il fatto che numerose squadre di ricercatori sono passati dallo studio delle cellule staminali embrionali a quello delle cellule iPS’.

Tali cellule, tiene a rimarcare il rettore della Lateranense sulla prima pagina dell’Osservatore, ‘non presentano solo le stesse caratteristiche delle cellule staminali embrionali umane in termini di proliferazione cellulare, stabilita’ e potenziale di differenziazione, ma le superano’ anche sotto il profilo etico: ‘le iPS, infatti, non sono ottenute da embrioni’.

I libri che trattano l’argomento “cellule staminali” (clicca qui)

fonte: http://salute.aduc.it/notizia/vaticano+promuove+ricerca+sulle+staminali+adulte_114001.php

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.