Nuove speranze dalle staminali per i nati prematuri

Nuove speranze per i bambini prematuri colpiti da gravi problemi respiratori. Un team di scienziati canadesi, francesi e statunitensi, guidati dal ricercatore dell’Università dell’Alberta Bernard Thebaud, è riuscito a riparare e proteggere i polmoni di topi da laboratorio appena nati usando delle cellule staminali.

I ricercatori hanno iniettato le cellule prelevate dal midollo osseo nelle vie respiratorie delle cavie. A due settimane dall’intervento, i topolini sono in grado di correre più velocemente e hanno percentuali più alte di sopravvivenza. Le cellule staminali agirebbero da fattori di controllo, producendo una sostanza liquida “riparatrice” che gli scienziati stanno analizzando, per escludere la possibilità si sviluppino cellule tumorali.

Il team spera di realizzare un trattamento «per quei bambini che soffrono di patologie polmonari croniche», ha detto Thebaud specialista del reparto di terapia intensiva neonatale dello Stollery Children’s Hospital di Edmonton. Almeno la metà dei bambini nati prima di 28 settimane di gestazione sono a rischio di patologie respiratorie croniche.
I risultati della ricerca saranno pubblicati il primo dicembre dall’American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine.

fonte http://www.corriere.com/viewstory.php?storyid=94254

Un pensiero su “Nuove speranze dalle staminali per i nati prematuri”

  1. Pingback: Kataweb.it - Blog - diariotip » Blog Archive » News 27 novembre 2009.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.