Cellule staminali curano malato di sclerosi multipla

Ben Leahy, cittadino australiano di 20 anni, è affetto dalla sclerosi multipla dal 2008; dal momento della diagnosi ha perso la capacità di camminare dopo poche settimane.
Adesso, una futuristica cura basata sull’uso di cellule staminali lo ha “resuscitato” facendolo tornare a camminare.
La notizie giunge dal Daily Telegraph.

Il bersaglio trattato tramite la nuova cura è il sistema immunitario dei malati di sclerosi multipla, poiché è infatti questo a creare danni al sistema nervoso che poi può creare problemi come perdita della vista, perdita di equilibrio, paralisi.
Praticamente, i dottori hanno effettuato un prelievo di cellule staminali dal midollo del soggetto malato dopodiché hanno distrutto tutte le sue cellule immunitarie.

Dopo di ciò le cellule staminali sono state auto trapiantate nel corpo del paziente/donatore per ricreare un sistema immunitario nuovo e sano.Il risultato è stato strabiliante: Leahy ora è tornato abbastanza in grado di camminare, soffrendo solamente di un po’ di debolezza in una gamba e una lieve perdita di vista in un occhio.
Diversi anni fa il rischio di morte calcolato per simili operazioni era attorno all’8%, mentre oggi si aggira sull’1%.
Questo caso eclatante potrebbe essere l’inizio della terapia per altri casi clinici simili.

Colin Andrews, neurologo di Canberra, pensa che per circa il 70% dei malati sarebbe possibile bloccare l’evolversi della malattia e addirittura farla regredire a livello sintomatico. Lo spettacolare successo del caso di Ben Leahy, che ora progetta di ritornare ai suoi studi di fisica, è portatore di speranza per la diffusione di un nuovo rivoluzionario trattamento per la sclerosi multipla.

Altri sono arrivati qui cercando:
cellule staminali sclerosi multipla, sclerosi multipla nuova cura, cellule staminali israele, sclerosi multipla cellule staminali.

4 pensieri su “Cellule staminali curano malato di sclerosi multipla”

  1. ?? Sicuro? o hai copiato male o ti Sei espresso male cmq… SLA significa Sclerosi Laterale Amiotrofica, ben piu grave della SM Sclerosi Multipla.. attendo con le info sulla medicina e sulla Salute.. potresti male informare qualcuno alla ricerca di informazioni preziose..

  2. Figurati, seguo spesso qst blog, anch’io sono un appassionato del web e mi diverto (magari fosse il mio lavoro) a creare siti internet con un discreto successo 🙂

  3. L’impianto di cellule staminali pluripotenti (iPS) nelle lesioni della spina dorsale sono al centro di alcuni esperimenti di scienziati giapponesi. Ne parla l’ultima edizione della rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences”.
    Nello studio preliminare gli scienziati hanno provato a differenziare le cellule del sistema nervoso e formare dei cumuli chiamati neurosfere, capaci di rigenerare tessuti danneggiati.
    Il fisiologo Hideyuki Okano e i suoi colleghi della Scuola Universitaria di Medicina Keio a Tokyo, autori dello studio, dicono che le iPs necessarie per un trapianto possono essere ottenute dal paziente stesso, evitando quindi il rigetto.
    In precedenti ricerche Okano e la sua équipe aveva dimostrato che era possibile differenziare le cellule che causano il cancro e quello che non lo causano, tramite impianti in topi immunodeficienti.
    Entrambi i gruppi hanno mostrato, in poche settimane, migliorie parziali sulla mobilita’, pero’ i casi a cui e’ stato applicato il trattamento con cellule maligne hanno sviluppato tumori e le funzioni motorie sono peggiorate.
    Secondo gli specialisti questa pratica potrebbe divenire una terapia promettente e si spera che in dieci anni si potranno fare i primi esperimenti clinici con le cellule iPS in pazienti con la spina dorsale danneggiata.

    fonte: http://salute.aduc.it/notizia/staminali+contro+lesioni+midollari_118953.php

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.