Tempo di depilazione

ceretta

Quando arriva la bella stagione, anche noi ragazze cominciamo a mostrarci un po’ di più e torna alla ribalta il problema della depilazione.
Che metodo usare? Quando farla? Dove farla? Facciamo un po’ di chiarezza, partendo dalle soluzioni, diverse e tutte valide, da quelle tradizionali, semplici e con risultati immediati, a quelle con effetto più duraturo nel tempo ma con qualche piccolo sacrificio. L’importante è scegliere il metodo migliore in base alle caratteristiche della pelle, se esistono problemi di capillari e se si preferisce la depilazione o l’epilazione.

La depilazione, infatti, elimina il pelo dalla superficie cutanea ma ha un effetto di breve durata perché il fusto in poco tempo ricresce, in compenso è una pratica di facile e veloce esecuzione, ideale per tutti quei casi in cui gli altri metodi sono controindicati.

Può essere realizzata sia con mezzi meccanici sia chimici: il rasoio, per gambe, ascelle e inguine, il dischetto di carta abrasiva da usare solamente sulle gambe, oppure le creme che si basano sulla distruzione della sostanza cheratinica grazie all’azione combinata di agenti riducenti e alcalini.

L’epilazione, invece, elimina il pelo con tutto il bulbo ed é realizzata con mezzi chi
mici e fisici: ceretta, epilatori meccanici, elettrocoagulazione ad ago, laser.

LA CERETTA A CALDO O A FREDDO
È ancora il metodo più diffuso: ideale per le gambe, richiede la mano dell’estetista per inguine e ascelle dove la pelle è più sensibile. Non ha controindicazioni anche se a volte può succedere, soprattutto alle braccia e all’inguine, che qualche pelo si incarnisca o cresca sottopelle: un peeling eseguito prima della ceretta, che elimini le cellule morte e faccia uscire i peli cresciuti sottopelle, riduce sensibilmente il problema.

Vantaggi. Questa tecnica estirpa il pelo alla radice e le gambe rimangono lisce per un tempo che va da uno a due mesi circa, in più indebolisce i peli, che nel tempo si riducono di densità e numero, e riduce la probabilità che ricrescano incarniti.

Svantaggi. Un attimo di dolore al momento dello strappo, un leggero rossore sull’epidermide per un paio d’ore e cautela se la pelle è abbronzata perché la ceretta ha un effetto esfoliante.
Ecco il motivo per cui è meglio farla prima di partire per le vacanze.

Infine, soprattutto la ceretta a caldo, è sconsigliata in caso di problemi venosi perché i capillari più sottili si potrebbero rompere.
Da sapere. Dopo la depilazione è bene applicare una crema lenitiva ad azione astringente ed evitare, per almeno 24 ore, l’uso di deodoranti e profumi a base alcolica che potrebbero arrossare e disidratare la cute. Attenzione: la ceretta è da rimandare se la pelle è già arrossata o ci sono ferite anche superficiali.

L’EPILATORE ELETTRICO
È il sistema più pratico per chi fa da sé: i peli sono catturati da speciali pinzette che estirpano alla radice anche quelli più corti. Ha un’azione simile alla ceretta ma non essendo uno strappo unico talvolta può rivelarsi una pratica dolorosa in zone delicate come inguine, braccia e ascelle.

Vantaggi. L’uso regolare dell’epilatore consente di ottenere risultati rapidi e duraturi. Il dolore prodotto dallo strappo dipende dalla zona e dalla lunghezza dei peli ma di solito è ben tollerato. L’apparecchio è anche indicato se la pelle è abbronzata perché non schiarisce né esfolia.

Svantaggi. Se l’operazione non viene eseguita correttamente può causare la comparsa di peli incarniti.

Da sapere. Prima del trattamento la pelle deve essere massaggiata con un guanto di spugna che facilita l’erezione del pelo e quindi lo strappo. Per ovviare al problema dei peli incarniti, dopo l’epilazione, è consigliato l’uso di un esfoliante.

IL RASOIO A LAMA O ELETTRICO
Indolore, rapido, perfetto per la depilazione last minute, questo metodo elimina solo la parte esterna del pelo: il rasoio a lama è ideale per la depilazione delle gambe, quello elettrico è preferibile per le zone delicate come ascelle e inguine.

Vantaggi. Pratico ed economico, il rasoio dà buoni risultati.

Svantaggi. L’effetto dura solo due o tre giorni al massimo poi i peli ricrescono più duri e più numerosi e la pelle risulta ruvida. Inoltre c’è il rischio che i peli ricrescano sotto pelle.

Da sapere. Per non irritare la pelle e rischiare di provocare tagli, meglio bagnare le gambe con acqua calda che ammorbidisce la pelle e dilata i follicoli, oppure usare una normale crema da barba.
Dopo il trattamento applicare una crema astringente e lenitiva.

LE CREME
In assoluto più utilizzati per i trattamenti casalinghi, i depilatori chimici, come si chiamano in termine tecnico, si trovano sotto forma di creme, paste, liquidi gelatinosi e stick. Sono prodotti cosmetici a base di sostanze che attaccano chimicamente la struttura cheratinica del pelo, che distruggono, solo nella parte visibile ed è bene testarli prima dell’uso perché il loro pH assestato su valori basici può dare disturbi a una cute che abbia un pH fisiologicamente acido. Le formule sono diversificate per adattarle a ogni zona del corpo (gambe, viso, parti delicate).

Vantaggi. Particolarmente delicato, è il metodo consigliato in caso di problemi venosi alle gambe. In più, l’uso regolare di depilatori chimici indebolisce i peli che ricrescono meno ispidi.

Svantaggi. Prima di tutto la breve durata, in media una settimana; inoltre si tratta di prodotti che su pelli delicate possono dare un po’ d’irritazione mentre risultano leggermente schiarenti sull’abbronzatura.

Da sapere. Come per tutti i cosmetici è bene testare la crema su un angolo di pelle per accertarsi che non ci siano reazioni allergiche. In ogni caso, essendo prodotti chimici, non bisogna mai usarli su pelli ammalate o con lesioni né allungare i tempi di posa oltre i limiti indicati sulla confezione. Evitare creme e deodoranti alcolici nelle ore immediatamente successive alla depilazione.

from: Optima salute, apr.2010

Altri sono arrivati qui cercando:
come indebolire i peli delle gambe, gambe pelose, come indebolire i peli prima della ceretta, indebolire i peli delle gambe, donne pelose, come indebolire i peli delle gambe prima della ceretta.

Un pensiero su “Tempo di depilazione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.