C’è la crisi?

 

Accidenti! Cerchi un falegname e non lo trovi. Cerchi un idraulico e non lo trovi. Cerchi un elettricista, lo trovi, ma devi aspettare 3 mesi che venga a fare il lavoro.

C’è la crisi…

Io veramente non riesco a capire… Tutti si lamentano che c’è la crisi, ma io che ho una serratura da cambiare e una finestra da aggiustare a casa mia non trovo un falegname che mi venga a fare il lavoro!
Sono mesi – MESI – che ho in giro per falegnami un mobiletto da aggiustare – si tratta di un mobile del piffero, niente di che da come la vedo io – però è passato di mano a 3 falegnami: il primo mi ha detto che non aveva tempo, il secondo mi ha detto che era da buttare, il terzo mi ha fatto il preventivo e poi basta!

Poi finalmente l’altro giorno trovo un gentile ed eclettico ometto che arriva da me, armeggia & maneggia, olia & lubrifica, e finalmente riesce a mettermi a posto due serrature ed una finestra…

– “Quanto le devo dare?”
– “Bah… dammi 10 euro”
– “Ma io gliene do anche 20!”
– “Allora facciamo 15”

E ovviamente lui non mi ha fatto la ricevuta, ma nemmeno io mi sono sognato di chiedergli la ricevuta!
Ho solo ringraziato lui e il cielo per avermi sistemato gli infissi!!
E non ditemi che stimolo l’evasione fiscale, perché – cazzo! – cosa posso pretendere di più da una persona che si fa 15 minuti in macchina per venire a casa mia, ad armeggiare 30 minuti per sistemarmi una cosa, e poi farsi altri 15 minuti di macchina per tornarsene a casa?
Che ricevuta deve farmi lui per pagarsi il disturbo, pagarsi il lavoro e poi prendere 15 euro netti?
Almeno 100 euro!
E io glieli avrei dati 100 euro?
Ma nemmeno per sogno!

Quindi non venitemi a dire che agevolo l’evasione fiscale, e che solo combattendo l’evasione fiscale dell’idraulico o del dentista o del tassista si risolveranno i problemi dell’italica economia!
In questa maniera si fa solo la guerra fra i poveri!
Si cerca di togliere ai poveracci quei pochi soldi che riescono a portare a casa per tirare avanti!

Vadano prima a guardare nelle tasche degli evasori totali, di chi dice al fisco di non guadagnare NULLA, e poi però i soldi per prendersi la macchina da 30 mila euro – o la barca, o la casa nuova – li trovano sempre!

Certo: ci vuole professionalità per fare il falegname, e mica uno può inventarsi di farlo dalla mattina alla sera …come fanno i “grafici”.
Io “faccio il grafico”!
Lo scrivo tra virgolette, perché in realtà non so bene nemmeno io se è un lavoro degno di tale sostantivo.
Ma chi fa il grafico non è mica tutelato contro la concorrenza come gli avvocati o i notai – che hanno l’albo e guai a toccarlo – o i tassisti – che hanno le licenze col contagocce e guai a toccarli – o i farmacisti – ma che, pure tu vuoi vendere le aspirine? – quindi per noi “grafici” la cosa è diversa (lo è?): la concorrenza spunta come spuntano i funghi in un bosco dopo la pioggia.

Come diventare grafico in 2 passi: ci si compra il computer e si scaricano i programmi da internet.
Chi è più professionale lo fa in 3 passaggi: fa un corso di grafica con compreso nel prezzo un computer e poi scarica i programmi da internet.

Anche oggi ho sentito la storia di quello che … “mio fratello ha studiato per fare il grafico, ma non riesce a trovare lavoro, allora gli ho comprato l’iMac, così può farsi dei lavoretti per conto suo” … e credete che quello abbia la Partita Iva?

Addirittura ad un mio amico è capitato di fare un corso di grafica organizzato da una ditta di Napoli (il corso era a Vicenza) dove: l’insegnante non aveva mai insegnato prima ed era stato contattato solo telefonicamente dall’azienda organizzatrice; l’aula era in affitto; i programmi sono stati forniti su un CD in versione di prova con assieme il relativo crack per craccarli!

Bello, no?! Più professionale di così si muore.

Allora mi pare ovvio che chi ha il proprio orticello chiuso in corporazioni o lobby protette da alte mura di cinta si arrabatti per difenderlo ad ogni costo, mentre chi coltiva in aperta campagna veda i cinghiali accorrere per mangiarsi le sue verdure (!)

Altri sono arrivati qui cercando:
vendere verdura del proprio orto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.