Automator scrive email

Dove lavoro attualmente ho un compito ripetitivo, che si può riassumere in:
“Comunica al tuo capo che il lavoro X è stato fatto!”

(In realtà si tratta di mettere, per ogni lavoro, un file dentro il server, in una cartella col numero dell’ordine, e mandare un’email al superiore dove indico il numero dell’ordine ed il fatto di aver messo la cartella nel server)

Ho quindi cercato una maniera per automatizzare la cosa il più possibile, e ho sfruttato Automator per creare una piccola app che scrivesse un’email col nome del file scelto e la inviasse automaticamente.

Siccome un’immagine vale più di mille parole, ecco qua la fotografia del flusso di Automator…

automator-scrive-invia-email

“Ottieni elementi Finder selezionati” permette di creare un’applicazione drag’n’drop, quindi mi permette di trascinare – nel mio caso – la cartella oggetto della comunicazione direttamente sopra l’applicazione creata per far in modo che tutto il processo inizi.
In questo caso mi serve per recuperare il nome della cartella che userò dentro l’email.

“Esegui script shell” lo preso uguale da un forum dov’era spiegato come eliminare la “fuffa”, inserendoci questo codice:

echo ${1##*/}

Questo perché, se non ci fosse, la mia email finale riporterebbe il nome della cartella assieme a tutto il suo percorso.
Quindi mi server per tenere solo il nome.

“Imposta valore di variabile” crea una variabile con il nome ricavato dai due passaggi precedenti.

“Nuovo messaggio e-mail” fa quello che dice.
In questo caso ho messo la variabile che avevo creato prima, come oggetto dell’email; per il resto posso scrivere quello che voglio.

Infine, “Invia messaggi in uscita” invia automaticamente il messaggio appena creato.
Quest’ultimo passaggio potete toglierlo, se volete avere la padronanza di controllare il messaggio prima di inviarlo personalmente.
Sappiate che se lo lasciate possono partirvi messaggi anche quando avviate l’applicazione per sbaglio!

CLICCANDO QUA potete scaricare l’applicazione già pronta all’uso, modificabile e personalizzabile con Automator.
PS: Io l’ho fatta usando OsX 10.8.5 con Automator 2.3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.