Convivere con l’Herpes

herpes

Chi ne soffre lo riconosce ancor prima che riaffiori. L’herpes labiale, detto comunemente “febbre delle labbra“, è quell’odioso virus (l’herpes simplex) che si manifesta puntuale con gli stessi sintomi: un iniziale bruciore e prurito che in poche ore degenera in vescicole arrossate, bollicine che cicatrizzano lentamente, nel giro di una settimana.

Purtroppo non c’è scampo: dopo che si è stati contagiati la prima volta, l’herpes spesso rimane latente nel sistema nervoso e si presenta quando il nostro organismo è indebolito a causa di malattie (può bastare anche un semplice raffreddore) o di eventi stressanti.

Fra le cause più comuni alla base del suo insorgere vi sono comunque disturbi gastrointestinali, eccessi alimentari, quindi una indigestione, un’eccessiva esposizione alla luce solare, come conseguenza di altre malattie o dell’assunzione prolungata di alcuni farmaci.
È molto importante, specie per chi è già stato colpito dal virus altre volte, riconoscere i propri sintomi premonitori, che generalmente si manifestano sei-dodici ore prima dell’insorgenza dell’eritema, che dà il via alla sequenza delle lesioni labiali.

La comparsa delle tipiche e sgradevolissime bollicine intorno alle labbra è solitamente preceduta da una sensazione di calore e tensione, da un bruciore localizzato nella zona in cui comparirà il grappolo di lesioni, che a volte può addirittura assumere le sembianze di una vera trafittura, oppure un inspiegabile prurito.
Saper riconoscere questi segnali è fondamentale per poter intervenire tempestivamente limitando così l’eruzione attraverso l’applicazione di apposite pomate a base di zinco e/o eparina.

Ma se non si interviene nel giro di poche ore, nella zona dove si è avvertita la sensazione di formicolio iniziano a svilupparsi le classiche vescichette fastidiose, e spesso dolorose, ripiene di liquido. Bollicine che sono in realtà dei veri e propri serbatoi di virus, per cui durante tutto questo periodo il rischio di infettare un’altra persona tramite contatto diretto (bacio) aumenta notevolmente.

Silicea Gel per Herpes Labiale
Silicea Gel per Herpes Labiale
Lenimento naturale immediato per l’herpes labiale
Continua a leggere…

In particolare il massimo rischio di contagio si ha quando le vescichette si aprono lasciando fuoriuscire gli herpes virus.
Purtroppo, non esiste alcun medicinale in grado di curare definitivamente l’herpes labiale, considerato però dal mondo scientifico, con efficace sintesi, “inguaribile, ma sempre più dominabile”.

Per esempio assumendo medicinali efficaci nell’accelerare la guarigione e nel diminuire la sensazione di dolore e prurito come l’aciclovir ed i suoi derivati più recenti: famciclovir, penciclovir, valaciclovir.

L’aciclovir, la sostanza maggiormente usata nel trattamento di queste lesioni, è efficace nel contrasto del virus. Il farmaco deve essere applicato durante la fase iniziale, prima che abbia concluso il suo processo di duplicazione arrivando fino alle labbra e provocando la lesione.
Le creme a base di Penciclovir, sono ritenute efficaci da numerosi studi clinici, nel ridurre durata ed entità dei sintomi, anche quando si interviene dopo che la lesione è comparsa.

Quando il prurito è particolarmente intenso e fastidioso, si può ottenere qualche beneficio assumendo farmaci analgesici come gli antistaminici (seguendo le indicazioni del proprio medico o farmacista) e applicando sulle labbra creme protettive specifiche, o burrocacao per un effetto emolliente.
In ogni caso la cura migliore, da seguire costantemente contro questo fastidiosissimo ceppo di virus, consiste nel migliorare e rinforzare il nostro sistema immunitario, per cui è consigliabile mantenerlo efficiente ed attivo con una sana alimentazione e un po’ di attività fisica, che aiuta a rilassarsi e potenziare le difese dell’organismo.

In particolare l’alimentazione deve assolutamente soddisfare il fabbisogno di vitamina C, magnesio e ferro, ma senza esagerare con l’assunzione di queste sostanze dato che un eccesso potrebbe, paradossalmente, avere l’effetto contrario a quanto sperato. Alimenti particolarmente indicati per migliorare l’efficienza del sistema immunitario sono gli agrumi, le alghe, l’echinacea ed i prodotti dell’alveare come miele, pappa reale e propoli.

Un rimedio piuttosto antico, ma senz’altro efficace nel favorire la risoluzione dei sintomi, consiste proprio nell’applicazione di una goccia di tintura di propoli sulla parte malata prima di coricarsi. Molto efficace anche il tea tree oil, estratto dall’albero del tè.

Infine, anche l’argento colloidale, applicato in gocce, si è rivelato “miracoloso” per la cura dell’herpes labiale (ndr).

Carne, pesce e latticini non devono mancare nella dieta in quanto ricchi di un aminoacido, la lisina, che sembrerebbe contrastare l’insorgenza di recidive. Un altro aminoacido l’arginina è stato invece messo in relazione con gli episodi di riattivazione dell’herpes virus. Questo aminoacido è contenuto soprattutto nella frutta secca, nel cioccolato, in alcuni tipi di vino rosso e negli integratori proteici per sportivi.

fonte: Optima salute, feb.2010

Altri sono arrivati qui cercando:
herpes labiale prevenzione, prevenzione herpes labiale, prevenire herpes labiale, herpes simplex prevenzione, profilassi herpes simplex, herpes labiale prurito.

2 pensieri su “Convivere con l’Herpes”

  1. Pingback: » Herpes labiale: prevenzione, diagnosi e terapie
  2. Pingback: Notizie dai blog su L'herpes labiale: un fastidioso problema - prima parte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You can add images to your comment by clicking here.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.