Tommaso scopre la lettura

Tommaso, che ora ha meno di 4 anni e mezzo, sa già da un pezzo leggere e scrivere le singole lettere, ed ora stiamo cercando di fargli capire che due lettere assieme possono fare una sillaba – e vanno lette in un certo modo – e tante lettere insieme fanno una parola.

ieri sera eravamo seduti sul divano io e lui, con la lavagnetta che usa per scrivere e disegnare, e mi ha chiesto di scrivergli delle parole, due lettere alla volta, come fa con sua mamma; poi le legge due alla volta e alla fine scopre che fanno una parola.

Ho cominciato con qualche parola a caso, attento che le sillabe non fossero troppo complicate: ca-sa, pa-ni-no, ecc.
A un certo punto gli ho scritto il nome di suo cugino…

Inizia a leggere: “FA”, “BI”, “O”; finché le legge singolarmente, così, non gli dicono nulla di particolare; anzi, non è che sempre riesca a scoprire la parola intera, anche se legge le sillabe.
Ha continuato a pronunciarle, sempre più di seguito una all’altra, finché quando ha finalmente detto “Fabio”…

Gli si è illuminato il viso, ha sgranato gli occhi dallo stupore, ha aperto un sorriso grande così, e guardandomi ha detto “Ma come hai fatto? Sei bravissimo a scrivere!

Era un moto di stupore paragonabile a quello che una persona che non non ha nessuna capacità artistica può avere la prima volta che vede qualcuno che disegna un ritratto o crea una scultura dall’argilla.
E’ stato paragonabile ai suoi primi passi: una cosa che sarebbe stata da filmare e rivedere in futuro!

E’ anche per questo che ne scrivo: perchè almeno non rischio di scordarmela. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You can add images to your comment by clicking here.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.