FOGRA53, FOGRA59 & eciCMYK

FOGRA53 è uno spazio colore di scambio basato su CMYK che serve principalmente per la comunicazione dei colori durante tutta la produzione di stampa.

Integra le 52 condizioni di stampa di riferimento esistenti che riflettono le reali condizioni di stampa offset.

È stato sviluppato alla luce del progetto di ricerca Fogra 10.057, che stava creando strumenti per un flusso di lavoro di stampa neutro rispetto ai media. In questo caso FOGRA53 consente una riproduzione coerente dei colori durante l’intera produzione, compresa la preparazione delle copie, l’assemblaggio dei lavori, il proofing e la stampa a colori di processo. FOGRA53 soddisfa i seguenti tre requisiti essenziali:

  • Copre la gamma prevista di gamme di colori utilizzati per la produzione di materiale stampato a partire da dati digitali, indipendentemente dal processo di stampa utilizzato;
  • Permette la prova di stampa sulle stampanti per prove di stampa stabilite e quindi un riferimento cromatico oggettivo;
  • Assomiglia alle gamme di stampa consolidate basate su CMYK per dimensioni, forma e tonalità.

Per poter creare e scambiare i dati di stampa in modo standardizzato, gli spazi dedicati allo scambio di colori sono lo strumento giusto. Così facendo, il risultato di stampa atteso dovrebbe essere reso in modo preciso e preciso e non troppo “brillante” né troppo “slavato”, quindi limitato nella gamma e nel range dinamico.

Il vantaggio di utilizzare uno spazio colore di scambio basato su CMYK è che la progettazione completa avviene in un unico spazio colore.
A partire dai design gestiti e approvati con FOGRA53, i dati di stampa saranno convertiti nelle relative condizioni di stampa.

Nella stampa offset convenzionale, due standard di fatto hanno trovato la loro strada come spazi di scambio di colori, ovvero FOGRA39 (ISO Coated v2) e sempre più FOGRA51 (PSO Coated v3).
Tuttavia spesso non è chiaro quale sia l’estensione dello spazio di colore utilizzato come anteprima assoluta di una condizione di stampa di produzione effettiva o come riferimento relativo (come si usa di solito al posto di uno spazio di colore di scambio). Inoltre le applicazioni di stampa digitale richiedono sempre più spesso spazi colore più ampi per poter sfruttare al meglio le capacità del dispositivo.

Insieme a FOGRA53, ECI mette a disposizione il corrispondente profilo ICC denominato eciCMYK che si può scaricare dal sito ECI: http://www.eci.org/en/downloads

eciCMYK v2 (FOGRA59) – ancora “work in progress” – sarà lo step successivo.
Questo profilo si basa su un nuovo file di caratterizzazione che, pur mantenendo lo stesso spazio colore, avrà un grigio modificato, che con componenti CMY più “affini” ai classici processi di stampa.

Test pratici con vari sistemi di stampa digitale hanno dimostrato che l’assegnazione del nuovo profilo migliora anche l’output su sistemi di stampa digitale con uno spazio colore più ampio: l’immagine stampata appare con un contrasto più elevato, con colori più luminosi.

La conversione da FOGRA53/59 al profilo di stampa effettivo però ha senso sempre e solo se sappiamo cosa stiamo facendo.
Se stiamo elaborando delle fotografie non ci saranno problemi a convertire da profilo a profilo, ma se stiamo elaborando dei design dove sono presenti campiture piatte di colore – e vogliamo che queste non vengano “rovinate” – dobbiamo effettuare un cosiddetto “repurposing” usando un profilo Device Link, come ad esempio:

  • eciCMYK_to_PSOcoated_v3_DeviceLink.icc
  • eciCMYK_to_PSOuncoated_v3_DeviceLink.icc
  • ISOcoated_v2_to_eciCMYK_DeviceLink.icc
  • ISOcoated_v2_to_PSOcoated_v3_DeviceLink.icc
  • PSOcoated_v3_to_ISOcoated_v2_DeviceLink.icc

…che si scaricano sempre tramite ECI.

Per convertire un’immagine usando un profilo Device Link tramite Photoshop:
Modifica > Converti in profilo > Avanzato > Collegamento a dispositivo (nota mia: questa è la loro traduzione di Device Link).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You can add images to your comment by clicking here.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.