Archivi categoria: A Tavola

La trippa, piatto povero ma virtuoso

Francois Rabelais, autore di Gargantua e Pantagruel, racconta nel romanzo che il gigante Gargantua nacqua dopo una grossa mangiata di trippa da parte della madre, e la conseguente forte pressione creatasi nel ventre materno a causa, appunto, di questa trippa!

Una volta era molto facile trovare posti dove si poteva mangiare la trippa, quando il “foiolo” di manzo, vitello o il “trippino” di maiale erano piatti comuni nella gastronomia popolare.
Ora un po’ meno, se non in qualche ruspante agriturismo, lontano da chi è a dieta.

Continua a leggere

Altri sono arrivati qui cercando:
trippa calorie, calorie trippa al sugo, calorie trippa, CALORIE DELLA TRIPPA, trippa al sugo calorie, trippa calorie e grassi, quante calorie ha la trippa, le trippe sono grasse, la trippa è calorica, calorie trippa in umido, quante calorie ha la trippa al sugo, proprietà della trippa, calorie trippa bollita, quante calorie ha un piatto di trippa, la trippa è grassa, contenuto di grassi nella trippa, trippa proprietà, la trippa fa male, calorie della trippa al sugo, trippa proprietà colesterolo, trippa fa male al fegato, trippa proprieta\ e benefici, trippa e fegato, piatto povero trippa, spezie da mettere nella trippa, trippa proprietà nutritive.

Stufato, gustoso piatto invernale da riscoprire

La voce “stufato” indica una pietanza di carne,di solito di manzo e più raramente di castrato o di maiale, fatta cuocere in umido a fuoco lento, in recipiente chiuso con olio, pomodori e aromi vari. La voce è di etimo incerto, anche se per assonanza richiama subito alla mente la stufa. Però non è escluso che possa anche derivare dal tardo latino extufare, in quanto i Romani conoscevano già questo metodo di cottura, così definito: carnis decocta atque condita. Quindi niente di nuovo attorno al focolare, sia domestico, sia da mensa collettiva.

Certo, in tempi di spinte al consumismo di vivande pregiate, lo stufato ha visto scemare di gran lunga la sua popolarità, poiché come materia prima utilizza le parti meno costose dei bovini, ossia tagli di spalla e di collo, e il muscolo, che alterna la polpa a fasce di cartilagini. Curiosamente, nell’immaginario collettivo, lo stufato viene considerato piatto da poveri in canna, o quasi, mentre non si tiene conto, per esempio, dell’eventuale spesa per il condimento e per la lardellatura. Difatti, siccome la carne è magra, quasi sempre viene fasciata con strisce di lardo o di pancetta.

Continua a leggere

Altri sono arrivati qui cercando:
vivanda di carne in stufato, lo stufato, vivanda in stufato, stufato manzo, stufato di fave, manzo stufato, come cucinare lo stufato, vivanda di carne stufata, spezzatino marinato nel latte per ammorbidirlo, lo stufato ricetta, cucinare lo stufato, stufato di baccelli, carne da stufato, vivanda di carne e stufato, pietanza di carne in stufato -cruciverba.