Archivi categoria: film

Ma che… BIP …sappiamo veramente?

Dopo Zeitgeist ecco un altro video che promette di far pensare, o quanto meno di dare una nuova prospettiva, a coloro che avranno la “fortuna” di vederlo: Bleep. Ma che… bip… sappiamo veramente!?
Uscito nella primavera del 2004 negli Stati Uniti, distribuito in 30 paesi, ha venduto oltre un milione di copie.
“What the Bleep…” sta lentamente rivoluzionando le coscienze in tutto il mondo:
con l’aiuto di oltre una dozzina di scienziati risponde a domande quali:

  • Di che cos’è fatto un pensiero?
  • Di che cos’è fatta la realtà?
  • E soprattutto, come può un pensiero modificare la natura della realtà?

Il film in questione è pubblicizzato con queste parole: “Centinaia di anni fa, la scienza e la religione si sono separate, diventando antagoniste nel grande gioco della spiegazione e della scoperta. Ma scienza e religione sono due facce della stessa medaglia. Entrambe aiutano a spiegare l’universo, il nostro posto nel grande disegno, e il significato della nostra vita.
Questo dvd non da risposte definitive. Questo è un film nel quale vengono formulate domande che espandono la mente. È un film che non vi mostra la via, ma le infinite possibilità.”

link: Ma che… BIP …sappiamo veramente?

Durata: 108 minuti + 58 minuti di materiale extra
Confezione: Cofanetto con libricino + 2 dvd
Lingue: Italiano (voce) o Inglese

Gli Autori

Il Dr. Amit Goswami ha conseguito il suo dottorato all’Università di Calcutta in Fisica teoretica e nucleare nel 1964, ed è stato professore di Fisica all’Università dell’Oregon dal 1968. Ha insegnato fisica per 32 anni nel suo Paese prima di ritirarsi completamente nel 2003.

Ramtha si definisce come una famosa entità giunta su questo piano da altre dimensioni: visse su questa Terra ai tempi dei Lemuri e di Atlantide, 35.000 anni fa. Dal 1977 Ramtha parla e insegna utilizzando il corpo di una donna americana: JZ Knight.

Candace B. Pert ha ricevuto il suo dottorato in Farmacologia con lode nel 1974 all’Università Johns Hopkins di Medicina. La Dottoressa Pert è riconosciuta a livello internazionale, e ha pubblicato oltre 250 pubblicazioni scientifiche sui peptidi e i loro ricettori e il ruolo di questi neuro peptidi nel sistema immunitario.

Andrew Newberg è Professore nel dipartimento di Radiologia dell’ospedale dell’Università della Pennsylvania ed è medico nel reparto di Medicina Nucleare. La sua ricerca, in collaborazione con il dipartimento di Neurologia e Psichiatria, si è incentrata non solo sui disordini specifici, ma anche sui vari studi che esplorano il cervello e su come le funzioni cerebrali siano associate ai diversi stati mentali.

Joe Dispenza ha conseguito il diploma di chiropratico alla Life University di Atlanta, Georgia (USA). Dispenza ha istruito migliaia di persone in sedici paesi sul ruolo e sul funzionamento del cervello umano e su come sia possibile riprogrammare il proprio pensiero attraverso principi neurofisiologici scientificamente dimostrati.

John Hagelin è un fisico quantistico molto famoso, un educatore, un autore e un esperto di politica pubblica. Il Dr. Hagelin ha condotto ricerche pionieristiche al CERN (Centro Europeo per la Fisica delle Particelle) e allo SLAC (Centro di Acceleratore Lineare di Stanford).

Micheál Ledwith – Laurea in Filosofia e in Teologia, Dottorato di Ricerca in Teologia e in Legge – ha prestato servizio come sacerdote cattolico, come Professore di Teologia e come Rettore di College in Irlanda per 25 anni, durante i quali ha tenuto conferenze in molti paesi.

Il Dr. Daniel Monti si è laureato con lode in Medicina all’Università di Buffalo a New York nel 1992. La sua ricerca ha coperto un vasto raggio di indagine: Arte terapia per pazienti malati di cancro, Terapie Alternative in diverse patologie, test muscolari in risposta ad affermazioni verbali.

David Albert è Professore e Direttore delle Fondazioni di Filosofia e Fisica all’Università della Columbia, è specializzato in problemi filosofici della meccanica quantistica, in Filosofia dello Spazio e del Tempo e in Filosofia della Scienza.

Fred Alan Wolf – Dopo aver conseguito il dottorato in Fisica Teoretica all’Università della California nel 1963, ha cominciato a studiare il campo del comportamento delle cellule nell’alta atmosfera in seguito ad un’esplosione nucleare e ha lavorato al progetto Orione, uno schema di propulsione nucleare creato per l’esplorazione nello spazio.

Il Dottor William Tiller è stato professore all’Università di Stanford nel Dipartimento di Scienza della Materia e Ingegneria. Ha pubblicato più di 250 articoli scientifici, tre libri tecnici e ha persino inventato cinque brevetti.

Zeitgeist (e non dico altro)

Se il film che parla, tra le altre cose, anche dell’origine del cristianesimo vi è parso interessante, nel sito ufficiale del progetto trovate altre informazioni, ovvero altri 2 film.

È un documentario diviso in tre parti, apparentemente distinte ma rivolte verso un unico messaggio:

  • La prima parte tratta della religione cristiana come mito, comparando la storia del Cristo con quella di diverse religioni precedenti, in particolare con il mito di Horus. Così facendo propone una lettura astrologica della Bibbia.
  • La seconda parte rivisita gli attentati dell’11 settembre 2001 in chiave cospirazionista, i possibili artefici dell’attentato, chi possa averne tratto beneficio e se potevano essere evitati.
  • La terza parte traccia un filo conduttore tra i grandi conflitti bellici che hanno coinvolto gli Stati Uniti, partendo dalla prima guerra mondiale sino alla seconda guerra del golfo, riconducendo il tutto alle logiche affaristiche dei maggiori cartelli bancari statunitensi e al ruolo principale della stessa Federal Reserve.

 

Spiderwick, le cronache

Ieri sera ho dovuto prendermi una pausa: stavo male! Allora mi sono buttato sul divano e mi son messo a guardare un DVD: Spiderwick Le Cronache.

Trattasi di: storia di una famiglia composta da 2 gemelli + sorella + madre che sono costretti ad andare a vivere in una isolata casa nel bosco proprietà di una vecchia zia matta.
Si scoprirà che la zia aveva ragione quando parlava di goblins e folletti. Inoltre dovranno combattere un esercito capeggiato da un brutto orco che vuole impadronisri di un potente libro che aveva scritto il padre della zia matta.

Per bambini, ma godibilissimo.
E poi, diciamocelo: “Per bambini“?!? Ma che vuol dire?? 😉

Il film è tratto dal primo di romanzo di una saga per ragazzi (fin’ora sono 5 libri), e sicuramente sta cavalcando l’ondata di tutti i vari film fantasy che, da Il Signore Degli Anelli in poi, a cominciato a crescere nel mare della cinematografia.

Altri sono arrivati qui cercando:
file icone, FILE ICO, ICONE ICO.

Contact, di Carl Sagan

Contact, DVDVorrei parlarvi di quello presumo sia il mio libro preferito… Si tratta di Contact, di Carl Sagan.

Presumo sia il mio libro preferito perché, tra tutti i miei libri preferiti, è quello che ho quasi involontariamente prestato a tutti gli amici e le persone a cui avevo a cuore farlo conoscere, quindi – continuo a presumere – tale racconto debba avermi colpito in modo non indifferente.

Ed in effetti è così.

Parlando prima di tutto della trasposizione cinematografica fatta da Robert Zemeckis (con Jodie Foster), il film mi era piaciuto perché più in generale mi piace la fantascienza, anche se di fantascienza il film non ne aveva poi così tanta.

La storia mi aveva intrigato e quando ho trovato in libreria una edizione economica del libro (librone) l’ho comprata.

Continua a leggere

Il segreto dell’universo (the last mimzy)

Stasera volevo rilassarmi al posto di lavorare, e mi sono guardato un film che non volevo mi stressasse: Il segreto dell’universo (The last Mimzy nella versione originale).

Non so cosa c’entra il titolo in italiano (Mimzy è il coniglietto alieno) ma il film si è rivelato una tenerissima favola con morale ecologica. Godibilissima, ovviamente infantile e senza pretese, ma comunque bella e rilassante da vedere.

Due bambini trovano un oggetto misterioso che pian-piano – passando anche per la new-age “tibetana” – li porterà persino ad essere arrestati dall’FBI (mi ha “ucciso” dal ridere vedere gli scienziati analizzare i giocattoli!), finendo con lo svolgere la missione per cui sono stati scelti.
Non voglio svelare nulla, ma mi è sembrata bellissima la lettura finale sul perché gli alieni abbiano quel certo aspetto. Continua a leggere