Tempo di vacche magre

Il lavoro langue, le bocche da sfamare sono 4, i culetti da pulire sono 2 e la crisi incombe.
Ecco come faccio io a risparmiare qualche soldino…

  1. mi taglio i capelli da solo (risparmio: 9 eur)
  2. la pizza: o compro la margherita surgelata al supermercato e me la farcisco io (comprese le birre mi costa meno che andare al take-away), oppure me la faccio a casa, pasta compresa (risparmio: almeno il costo delle birre)
  3. pannolini: al Prix costano 4 euro e sono di buona fattura, se proprio non vogliamo comprare quelli scadenti (risparmio: almeno 2 euro su un buon prodotto)
  4. cinema: basta! …noleggio i DVD a 1 euro cad. (risparmio: almeno 13 euro)
  5. benzina: guardo il distributore più conveniente (risparmio: anche 5 cent/litro)
  6. per lavare i piatti uso anche l’acqua della pasta
  7. approfitto delle offerte dei vari supermercati
  8. bevo acqua del rubinetto e latte UHT, che costa meno di quello fresco …e non mi va in yogurt! (risparmio: 20 cent)
  9. uso batterie ricaricabili per ogni porcheria che va a pile
  10. ho cambiato assicurazione e commercialista, andando dove mi conveniva di più

Avete altri suggerimenti?

Un pensiero su “Tempo di vacche magre”

  1. Cavoli, ti capisco io però risparmio circa 15 euri tagliandomi i capelli da solo, per il resto siamo messi uguali… anche se l’acqua ti consiglio almento di munirti di un depuratore di quelli da attaccare al rubinetto, non chenon sia “pulita” l’acqua in se, ma ho il terrore dello stato di conservazione della rete idrica… 😉 tempi duri, ma cambiera vedrai, magari in peggio ma cambiera… 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.