I soliti italiani spreconi

Il canone televisivo è una tassa bella è buona, non è un abbonamento alla RAI, che se uno non vuole non lo paga.
Perché basta essere possessori di un apparecchio elettronico che POSSA ricevere il segnale televisivo che automaticamente si diventa debitori allo Stato (preferirei dire: Governo) del canone.

Quindi io mi chiedo e mi domando: perché spendere soldi in spot pubblicitari che invitino la gente a pagare il canone?

Se il canone televisivo è obbligatorio pagarlo per legge, perché mai prendersi questa briga?
Sarebbe come mettere delle affissioni pubblicitarie per strada per far sapere a tutti che bisogna pagare l’IVA, magari mettendoci vicino IVA Zanicchi per scherzarci un pochino sopra!
Oppure uno stuolo di simpatici vecchietti con addosso quei bei sandwich pubblicitari che si vedono nei film americani con su scritto “Paga l’INPS sennò come campo io?”; come se i contributi dell’INPS non fossero obbligatori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.