Idee per una vita migliore /2

Ogni tanto mi vengono delle idee, alcune buone, altre terribili…
Oggi stavo pensando ad un software che potrebbe giovare sia agli enti pubblici che alle grosse aziende; un programma da sfruttare nelle gare di appalto per qualsiasi tipo di lavoro.

Praticamente, invece che contattare i fornitori e farsi mandare dei prezzi “alla cieca”, per poi spulciarli uno ad uno, scegliendo alla fine il più vantaggioso, si potrebbe agire diversamente, garantendo il miglior risultato per l’azienda/struttura pubblica, ed anche per i partecipanti alla “corsa al prezzo”, perché potrebbero sapere con chi hanno a che fare.
Ma come?

Basterebbe mettere online, su un sito “qualsiasi”, un programma dove i contendenti potessero inserire la propria risposta alla richiesta di preventivo avanzata dall’azienda/ente, e mostrare su un grafico l’andamento di queste offerte.

Esempio:
Sono una ditta che deve acquistare la fornitura di cancelleria intestata.
Metto la richiesta online – facoltativamente: avviso gli ipotetici partecipanti – dopodiché chiunque può registrarsi ed inserire il proprio preventivo (offerta).
In un grafico pubblico verrà mostrato solamente l’andamento del prezzo, in modo che ogni concorrente possa aggiustare il prezzo proposto (naturalmente verso il basso) per accaparrarsi il lavoro.
Alla fine di questa “asta al contrario” tutti i partecipanti vengono avvisati di quale prezzo ha vinto.

Le potenzialità di questo sistema sono di garantire il prezzo più basso, di eliminare il lavoro manuale di cernita delle offerte automatizzandolo ed ottimizzandolo, e magari anche di evitare i clientelismi usuali che fanno si che il lavoro se lo becca chi passa la mazzetta al responsabile acquisti!

Aggiornamento:

scopro che in realtà la mia non è affatto un’idea nuova, visto che il comune di Livorno pare l’abbia adottata con profitto già dal 2002! (vedi video); comunque non è un problema, perché l’idea è grandiosa per ogni amministrazione! 🙂

Basta un click (da Report)

MILENA GABANELLI IN STUDIO
Siamo a Livorno, Pubblica amministrazione da qualche anno nei settori dove è possibile si fanno le gare telematiche. Giuliano Marrucci ce lo racconta facendoci anche vedere un confronto, quanto tempo si risparmia, quanto denaro, quanto minor burocrazia facendo una gara telematica e passando invece attraverso il metodo tradizionale che è quello della la carta e della ceralacca.

GIULIANO MARRUCCI FUORI CAMPO
Comune di Livorno. Ufficio appalti e acquisti. Dalle culle alle bare, tutto quello che serve al Comune si compra da qui. Oggi si spende in tecnologia…

ANTONIO BERTELLI – DIRIG. UFFICIO APPALTI COMUNE DI LIVORNO
Fornitura 5 palmari per il commercio. Questa procedura si svolgerà con offerte a rilancio, quindi, ognuno fa il suo rilancio, ognuno vede il rilancio, e a loro volta rilanciano, avendo tre minuti di tempo.

GIULIANO MARRUCCI FUORI CAMPO
Come per la massaia che per fare la spesa puo’scegliere tra discount e bottega sotto casa, anche per i Comuni c’è modo e modo di comprare. Qui si fa attraverso aste online, e gli imprenditori partecipano stando comodamente in ufficio davanti al loro pc……

ANTONIO BERTELLI – DIRIG. UFFICIO APPALTI COMUNE DI LIVORNO
Ecco vedi, stanno arrivando i rilanci…..parte da 17 e 9 e ora è arrivato già a 17 e 4, però non sappiamo chi sono gli imprenditori che partecipano, tanto più loro…Se un impresa sapesse che c’è un concorrente potrebbe anche telefonargli e dirgli, guarda, mi interessa, fermati….siamo vicini a Pisa e quindi arriva il pisano, e fa questi imbrogli, non c’è dubbio che puo’ succedere questo.

GIULIANO MARRUCCI
L’asta è molto combattuta.

FERRANTE ENRIQUES – IMPRENDITORE
E adesso continua sempre a ribasso…siamo arrivati a 11.000 euro finali….per adesso….

ANTONIO BERTELLI – DIRIG. UFFICIO APPALTI COMUNE DI LIVORNO
Tra l’altro, noi apriamo la gara, vediamo come va, nel frattempo facciamo il nostro lavoro, ecco quindi lo svolgimento della gara ci consente di continuare a lavorare….

GIULIANO MARRUCCI
Perché, lavorate anche?

ANTONIO BERTELLI – DIRIG. UFFICIO APPALTI COMUNE DI LIVORNO
A volte, a volte…..diciamo, quando ci sono le gare…dopo ci fermiamo.

GIULIANO MARRUCCI FUORI CAMPO
E così mentre gli impiegati lavorano tranquillamente a colpi di centinaia di euro gli imprenditori si fanno una concorrenza spietata, che per le tasche dei cittadini è un bel sollievo.

ANTONIO BERTELLI – DIRIG. UFFICIO APPALTI COMUNE DI LIVORNO
Ha vinto l’impresa COGEIN.

GIULIANO MARRUCCI FUORI CAMPO
L’offerta vincente è di 6.780 euro, oltre il 60% in meno rispetto ai 18.000 euro della base d’asta. Benvenuti nel fantastico mondo dell’ e-procurement, cioè l’uso dell’informatica per gli acquisti nella pubblica amministrazione, il fenomeno del momento, una vera e propria rivoluzione, tanto quanto lo è stato l’arrivo dei supermercati per le massaie.

ANTONIO BERTELLI – DIRIG. UFFICIO APPALTI COMUNE DI LIVORNO
Questa qui è andata molto bene. Sicuramente con una gara a offerta segreta non sarebbe arrivata a questi livelli.

GIULIANO MARRUCCI FUORI CAMPO
La gara a offerta segreta è la procedura tipica con cui praticamente ovunque e fino a poco tempo fa anche a Livorno l’amministrazione pubblica compra tutto quello di cui ha bisogno. E dove invece di rilanciare gli imprenditori spediscono un’offerta economica in una busta sigillata e la più vantaggiosa vince.

GIULIANO MARRUCCI
Se questa stessa gara fosse stata con offerta segreta in busta chiusa, sigillata con la ceralacca, il prezzo sarebbe stato lo stesso?

ORIO ONORI – COGEIN S.R.L.
No, sicuramente no, perché ovviamente quando si fa una gara con la procedura tradizionale non si conoscono le offerte degli altri concorrenti, quindi non siamo in grado di capire se il prezzo che per noi è equo è competitivo con gli altri concorrenti. Quando si tratta di una gara on line si vedono i prezzi offerti dagli altri concorrenti quindi si tende a scendere al di sotto di questi prezzi per poter avere l’assegnazione della gara.

GIULIANO MARRUCCI FUORI CAMPO
Dal comune di Livorno al resto d’Italia, quanto si risparmi grazie all’eprocurement ce lo raccontano al politecnico di Milano.

ANDREA RANGONE – SCHOOL OF MANAGEMENT POLITECNICO – MILANO
Facendo un po’ la media del pollo possiamo dire che arriviamo anche a dei risparmi superiori al 15%. Considerando che più o meno la spesa corrente annua di beni e servizi della pubblica amministrazione supera i 100 miliardi di euro, se realmente ipotizzassimo che tutto questo venisse negoziato con un risparmio di questo tipo, stiamo parlando di diversi miliardi di euro, quindi l’entità di una finanziaria.

GIULIANO MARRUCCI FUORI CAMPO
Torniamo al comune di Livorno. Oggi c’è una gara d’appalto per la costruzione di 220 nuovi loculi nel cimitero comunale. Una delle pochissime ad essere fatta ancora col metodo tradizionale, perché relativa a lavori di importo superiore ai 150.000 euro. A partecipare sono oltre 50 aziende. Affinché la loro offerta venga presa in considerazione devono aver fatto recapitare entro le ore 12.00 del giorno prima un plico con tutta la documentazione richiesta dal bando, un plico sigillato con la ceralacca.

PATRIZIA DI FRANCESCO – VICEPRESIDENTE CLC (COOPERATIVA LAVORATORI COSTRUZIONI)
Si scalda la ceralacca…

GIULIANO MARRUCCI
Sembra una puntata di art attak.

GIULIANO MARRUCCI
Puzza anche,

GIULIANO MARRUCCI FUORI CAMPO
E ancora peggio va all’amministrazione, che una volta ricevuti i plichi si deve riunire in una commissione di almeno 4 persone e controllare i pacchi uno ad uno.

ANTONIO BERTELLI – DIRIG. UFFICIO APPALTI COMUNE DI LIVORNO
Sono le 9 e 10 e ora iniziamo la procedura. Noi apriamo, e cominciamo a guardare i documenti di ognuna, e lo facciamo per tutte e 52. Il verbale di sopralluogo, a te risulta vero che comunque abbia fatto sopralluogo questa impresa…..non ha pendenti procedimenti a carico, è ammessa, e il primo è andato!

GIULIANO MARRUCCI
10 e 20 e siamo a busta 41…..

ANTONIO BERTELLI – DIRIG. UFFICIO APPALTI COMUNE DI LIVORNO
Eccola qua…..41, questa è un’impresa pisana.

GIULIANO MARRUCCI
Io tifo quella li……

ANTONIO BERTELLI – DIRIG. UFFICIO APPALTI COMUNE DI LIVORNO
Allora io apro la 43? 51, si apre l’ultima offerta. Tutte ammesse!

GIULIANO MARRUCCI FUORI CAMPO
Vista la documentazione si passa ora alle offerte economiche.

ANTONIO BERTELLI – DIRIG. UFFICIO APPALTI COMUNE DI LIVORNO
Quindi apriamo dalla uno. La siglo…Questo si può buttare via….

LORENZO PATANIA – DIRIG. UNITÀ ORGANIZZATIVA CONTRATTI,
12,15%
15,513

PAOLA PELAGATTI – IMPIEGATA UFFICIO APPALTI, COMUNE DI LIVORNO
Vince Fidea.

ANTONIO BERTELLI – DIRIG. UFFICIO APPALTI COMUNE DI LIVORNO
E ora noi dobbiamo scrivere a tutte le imprese non aggiudicatarie per comunicargli il risultato della gara.

GIULIANO MARRUCCI FUORI CAMPO
La procedura è questa; primo: scrivere la comunicazione ai non aggiudicatari; stamparla, farla firmare al capo ufficio, e farne 50 copie; dopodichè vanno preparate a mano 50 buste; ovviamente tutte con doppio timbro;

PAOLA PELAGATTI – IMPIEGATA UFFICIO APPALTI, COMUNE DI LIVORNO
Ci sono anche gare dove si raggiunge 100, 150 partecipanti.

GIULIANO MARRUCCI
Quindi in quel caso te perdi du’ mattinate?

PAOLA PELAGATTI – IMPIEGATA UFFICIO APPALTI, COMUNE DI LIVORNO
Due mattinate solo a scrivere buste.

GIULIANO MARRUCCI FUORI CAMPO
Che poi ovviamente vanno anche spedite…per raccomandata

PAOLA PELAGATTI – IMPIEGATA UFFICIO APPALTI, COMUNE DI LIVORNO
Quindi anche con un costo non indifferente….una raccomandata costerà sui 5 euro, deve essere moltiplicato per 50, per 100…

GIULIANO MARRUCCI FUORI CAMPO
Carta che poi va anche catalogata e conservata, e che solo nel comune di livorno occupa una, due, tre stanze, e…..un bel sottoscala.

ANTONIO BERTELLI – DIRIG. UFFICIO APPALTI COMUNE DI LIVORNO
Nel bilancio dello stato la spesa per la carta grava di più rispetto alla spesa per l’informatica

GIULIANO MARRUCCI
Cioè computer, software, tutto….la carta di più?

ANTONIO BERTELLI – DIRIG. UFFICIO APPALTI COMUNE DI LIVORNO
Di più, si…..

UBALDO GANETTI – PRESIDENTE COOP. LAVORATORI COSTRUZIONI
Con queste gare online è chiaro che si riducono di molto i tempi per fare le gare, i tempi della burocrazia e quindi anche una riduzione dei costi.

ANTONIO BERTELLI – DIRIG. UFFICIO APPALTI COMUNE DI LIVORNO
Io posso dire che alcune funzioni meramente operative che venivano svolte da colleghi, che sono andati in pensione, non le svolgiamo più, perché vengono svolte automaticamente col sistema.

GIULIANO MARRUCCI
E quindi ora ti licenziano a te?

PAOLA PELAGATTI – IMPIEGATA UFFICIO APPALTI, COMUNE DI LIVORNO
No, non credo….

GIULIANO MARRUCCI
Farai qualcosa di più produttivo?

PAOLA PELAGATTI – IMPIEGATA UFFICIO APPALTI, COMUNE DI LIVORNO
Di più produttivo che perdere tempo a far queste cose!

MILENA GABANELLI IN STUDIO
Immaginiamo e ci auguriamo che le gare telematiche si facciano anche in altri Comuni, e che a breve diventi sistema, perché oltre a risparmiare tempo e denaro, non si può barare e in un paese come il nostro dove quando si parla di gare d’appalto la trasparenza è un’astrazione, sarebbe un bel passo avanti.

2 pensieri su “Idee per una vita migliore /2”

  1. che non è fattibile, poichè le copie vanno tenute in originale, vedi es. le fatture conmarca da bollo.

    In oltre la tua idea è forte, ma non in italia.
    se calcoli che devi non è solo nel2009 che è partita l’archiviazione dati in formato digitale poco fa..(No comment).

    é obligo per legge avere i documenti originali….forse potremmo applicare la cosa x il 30200

    1. Ma come “le copie vanno tenute in originale”? …se sia con Enel che Tele2 si può scegliere di ricevere la fattura via email??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.