I “12 comandamenti” per genitori

Nell’educazione di un bambino un fattore importante è l’esperienza dei genitori in questo “lavoro”.
Non si nasce con questo tipo di conoscenza, anzi!
Molti genitori, sopratutto al loro primo figlio, si chiedono: ma chi me l’ha fatto fare?
Ma perché nessuno mi ha detto che era così difficile?
Ma perchè per guidare una macchina serve la patente, mentre per fare un figlio basta solo una sveltina!?
E – soprattutto – dove sono le istruzioni per l’uso?!?
…ma tutti possiamo imparare e capire alcune cose dai libri o da persone qualificate.

Di seguito vi elenchiamo alcuni dei “comandamenti” che i genitori dovrebbero seguire:

  1. Non sottovalutate vostro figlio: è in grado di capire più di quanto pensate e se gli fate credere che avete una scarsa considerazione delle sue capacità, potreste avere un’influenza negativa sul suo sviluppo.
  2. Non usate le minacce: i bambini amano sfidarvi e se li minacciate potrebbero continuare e fare quello che non dovrebbero, solo per vedere se riescono sfuggire alla vostra punizione.
  3. Non corrompete vostro figlio: se state cercando di convincerlo a studiare in cambio di denaro per esempio, non capirà mai l’importanza reale dello studio e al contrario capirà solo l’importanza del denaro.
  4. Non chiedete ad un bambino piccolo di fare delle promesse: i bambini piccoli non riescono a mantenere le promesse e quindi non dovete costringerli a mentire e poi punirli perché l’hanno fatto.
  5. Non teneteli al guinzaglio: per crescere normalmente i bambini hanno bisogno di una certa libertà e di un determinato spazio.
  6. Non usate “paroloni” quando parlate con il vostro bambino: rendete i concetti semplici e concisi in modo tale che egli possa comprendere ogni cosa che gli dite.
  7. Non aspettatevi un’obbedienza cieca ed immediata, non è consigliabile: al bambino dev’essere insegnato come pensare da solo, non solo come seguire gli ordini.
  8. Non assecondate troppo i suoi desideri: potrebbe sviluppare dei disturbi comportamentali.
  9. Non accettate compromessi nelle regole dei giochi: un gioco, per essere educativo, ha delle regole che per funzionare devono essere rispettate.
  10. Non imponete regole che non sono all’altezza dell’età del vostro bambino.
  11. Non usate punizioni corporali: le botte non sono assolutamente ben comprese dai bambini, specialmente se sono piccoli.
  12. Non ai vostri bambini degli ordini che nemmeno voi prendere sul serio: dare ordini è drastico, il vostro bambino cercherà di accontentarvi, e ala fine diventerà una cosa crudele se quest’ordine è uno scherzo.

Tutti questi “comandamenti” sono indirizzati a chi si trova nel ruolo di genitore per la prima volta, ma sono ottimi anche per gli insegnanti e gli educatori.
Assieme ai genitori, anche loro costituiscono un ruolo importante nell’educazione e nella crescita del bambino; in questo modo possono dargli tutto ciò di cui avrà bisogno per il suo sviluppo fisico ed emotivo.

Altri sono arrivati qui cercando:
fare il genitore, come fare il genitore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.