WordPress “in manutenzione”

A parte i vari plugin per mettere il blog “in manutenzione”, ci sono dei modi più semplici e diretti – per chi sa e vuole mettere mano al codice php.

Il primo è una funziona da copiare nel file functions.php

function maintenace_mode() {
if ( !current_user_can( 'edit_themes' ) || !is_user_logged_in() ) {
wp_die ('In Manutenzione.');
}
}
add_action('get_header', 'maintenace_mode');

La riga personalizzabile è quella che dice “In Manutenzione”; se e quando vorremo disattivare la cosa, basterà commentare l’ultima riga.

Un altro modo è di creare un file chiamandolo .maintenance con dentro una sola riga di codice…

<?php $upgrading = time(); ?>

…mettendolo poi nella root della vostra installazione, cioè nella stessa cartella assieme al file wp-settings.php.
Questo metterà il blog “in manutenzione” finchè non lo toglierete – o rinominerete – da là.

Se volete dare uno “stile” al vostro sito in manutenzione, createvi un file maintenance.php e mettetelo dentro la cartella wp-content.
Quel file dovrà contenere il vostro codice php/html con il design del layout che vorrete mostrare agli eventuali visitatori del sito in manutenzione.

Del file .maintenance avevo già parlato tempo fa, in relazione al fatto che il blog può rimanere bloccato dopo un aggiornamento di WordPress.

Fonti:
http://wpsnipp.com/index.php/functions-php/maintenance-mode-without-plug-in/
http://sivel.net/2009/06/wordpress-maintenance-mode-without-a-plugin/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.