OsX hot folder

Per la serie “Usa Automator che ti passa” ecco un’altra piccola applicazione che mi sono fatto per il lavoro.

Un altro dei compiti ripetitivi che mi ritrovo a fare ogni giorno è quello di esportare dei file dal programma “X” verso la cartella “Y”, per poi rimetterli dentro una nuova cartella con nome “Z” da mettere dentro un altra cartella “A” che viene monitorata dall’altro programma “B”.
Una cosa ripetitiva alla nausea!

Per essere specifico fino all’inutilità, vi dirò anche che nel dettaglio si tratta di una parte del flusso di pre-stampa a cui sono addetto. Il RIP Fuji XMF mi sputa fuori i file TIF rasterizzati delle separazioni dei fogli macchina; io devo prenderli, metterli in una nuova cartella nominata secondo il numero di commessa lavoro, e spostare la cartella in questione in una hot-folder monitorata da un programma che a quel punto elabora i file (che devono essere considerati insieme) per creare un output che sarà usato nella macchina da stampa per regolare i calamai.

Allora ho preso Automator ed ho creato un semplice flusso che mi chiede semplicemente il nome da dare alla nuova cartella da creare e poi si arrangia.

Come sempre un’immagine vale più di mille parole…

automator-hot-folder

  • “Chiedi testo” mi serve per inserire il nome della cartella, che viene poi archiviato in una variabile da usare successivamente (step 2).
  • Creo una nuova cartella già nella sua collocazione finale, dandole un nome temporaneo.
  • Recupero i file che voglio spostare (step 4 e 5) e li sposto (step 6).
  • Rinomino la “NUOVA_CARTELLA” che avevo creato prima usando il testo che avevo digitato ed archiviato nella variabile (step 7 e 8).

CLICCANDO QUA potete scaricare l’applicazione già pronta all’uso, modificabile e personalizzabile con Automator.
PS: Io l’ho fatta usando OsX 10.8.5 con Automator 2.3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.