File CXF

Capita di ricevere file in formato CXF, Color Exchange Format, un formato egistrato da xRite per la comunicazione di informazioni su inchiostri di stampa personalizzati.

Perché, vi chiederete, non continuare come sempre a comunicarsi i valori di un colore come si è sempre fatto, cioè tramite coordinate CMYK, RGB o Lab?

Perché in questi valori mancano indicazioni essenziali per un inchiostro da stampa, come le proprietà fisiche (e non colorimetriche): per esempio la capacità coprente!
Un inchiostro può essere piuttosto opaco . come i Pantone metallici – oppure poco opaco, come i più semplici colori di quadricromia.

A parte i professionisti del colore, cioè le aziende che producono gli inchiostri personalizzati, se volete riuscire ad aprire un file CXF per avere almeno una vaga idea di che informazioni ci siano al suo interno – ovvero: “di che colore stiamo parlando?” – esiste un programma per Mac e Windows che fa al caso, anche nella versione di prova.

PatchTool consente di aprire il file CXF e almeno di recuperarne i valori Lab, per poi tentare di farne qualcusa in ambino un po’ meno professionale, tipo convertire un CXF in CMYK!

Detto questo, è in realtà anche molto semplice aprire un file CXF con un normalissimo text editor, e poi cercarsi nel testo i 3 valori Lab.
La cosa è semplice però solo se il file CXF in questione contiene informazioni relative ad un solo inchiostro!

LINK:

  1. PatchTool
  2. color-exchange-format
  3. CxF – Color Exchange Format_ The universal file format for digital color communication

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You can add images to your comment by clicking here.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.