Gestire i file compressi su Mac

Tempo fa abbiamo già visto un software che permette di esplorare file compressi senza bisogno di decomprimerli interamente (Zipeg).
L’altro giorno però avevo (strana) la necessità di spostare un file di “grosse” dimensione da un Mac ad un vecchio PC che montava Windows 2000 (dove non è nativo il supporto per i file ZIP, come in Widows XP) e che aveva il lettore CD rotto: potevo usare solo il lettore di floppy!

Intanto ho subito pensato ad installare 7zip sul PC, però poi è sorto il problema che – per quanto ne so io – osX, anche se ha incorporato un sistema di compressione dei file in formato ZIP, non permette lo “split” (suddivizione in più file di minori dimensioni), e ho dovuto sbattere un po’ la testa per trovare il programmino giusto.

Per fortuna c’è! (e ce ne sono molti altri…)

Si tratta si 7zx, che praticamente è una versione di 7zip un po’ migliorata rispetto alla distribuzione originale, di cui avevo trovato solo quella a linea di comando: infatti questo software ha anche una GUI, ovvero una interfaccia grafica.
Inoltre permette lo split dei file.
Basta fare drag-n-drop del file da comprimere sull’icone dell’applicazione, impostare le preferenze e dare “OK”.

Con questo piccolo programmino sono riuscito a creare un archivio compresso “splittato” (cioè a pezzetti) del mio file che potevo trasportare (con molta pazienza) solo 1 Mb alla volta, e a ricomporlo una volta che fosse stato completamente trasferito sul desktop di Windows 2000.

link: 7zx

Unarchiver è un ottimo migliore sostituto per BOMArchiver.app, l’applicazione incorporata in OsX per decomprimere file compressi, perché è progettato per maneggiare molti più formati di archivi.
Può addirittura elaborare file nominati con caratteri stranieri, perciò si rivela un ottimo strumento anche per chi usa un sistema operativo con lingue non occidentali.

Per installarlo basta copiarlo nella cartella Applicazioni e poi impostarlo come programma predefinito per i formati di file che vogliamo gestire. Si può fare sia nel pannello Preferenze del programma o nei soliti altri modi.

Gli archivi supportati sono: Zip, Tar-GZip, Tar-BZip2, Rar, 7-zip, LhA, StuffIt e qualche altro formato semi-sconosciuto.

link: The Unarchiver

Un altro software per creare file ZIP è YemuZip: fai drag’n’drop, scegli il nome del tuo Zip, ed è fatta.
Diversamente dalla compressione di sistema, questo programma ti permette di scegliere se includere o no all’interno del file zip i file che contengono le informazioni specifiche (risorse) tipiche di osX, passando da un formato Mac-compatibile ad uno Windows-friendly.

link: YemuZip

Giusto per completezza, segnalo anche un altro freeware per la gestione del formato TAR su Mac osX: EasyTAR.

link: EasyTAR

Aggiungo anche un paio di articoletti che ricopio dal sito di  FAQintosh… …

I file zippati da “Crea archivio” del Finder comprendono le informazioni specifiche per Mac, come le risorse e le viste delle cartelle, e questo spesso confonde i poveri utenti windows.
Aiutiamoli: preparando un archivio con questo workflow lo ZIP ottenuto sarà privo delle risorse specifiche Mac, e pronto per essere inviato ad utenti Windows.

link: ZIP

Una droplet molto semplice, che effettua la compressione tar-gzip su file e cartelle.
La compressione non modifica in alcun modo i file originali, ma i file nell’archivio perdono le risorse specifiche del Mac (come tipo, creatore ed icona) ed i permessi unix (utente e gruppo).
Questa droplet diventa particolarmente utile se volete scambiare archivi compressi con un utente PC, senza che questo debba ricevere i file “._” delle risorse che la funziona “Archivio” per gli zip di Tiger allegherebbe altrimenti.
Praticamente tutti i programmi per espandere archivi sono in grado di espandere senza problemi archivi tar-gzip, e questo rende la droplet una validissima soluzione per lo scambio con sistemi operativi diversi da Mac OS.

link: tgZippa

Altri sono arrivati qui cercando:
file compressi mac, comprimere file mac.

Un pensiero su “Gestire i file compressi su Mac”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

You can add images to your comment by clicking here.